Milano, la figlia di Ilda Boccassini indagata per omicidio stradale dopo la morte dell’uomo investito con lo scooter.

MILANO – Alice Nobili, figlia di Ilda Boccassini, è indagata per omicidio stradale. La ragazza aveva travolto e ucciso con il suo motorino un uomo di sessantuno anni che stava attraversando la strada transitando sulle apposite strisce pedonali. L’uomo dopo l’impatto con il mezzo è caduto sbattendo la testa.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Morto l’uomo di sessantuno anni investito sulle strisce pedonali

Il sessantunenne era stato ricoverato in Codice Giallo ma le sue condizioni sono peggiorate in pochissimo tempo a causa della botta alla testa. Con le buste della spesa in mano, l’uomo non è riuscito ad attutire la caduta. Inutile l’intervento chirurgico per l’uomo, morto dopo sei giorni di coma.

Ambulanza
fonte foto https://www.facebook.com/Primapartenza-Brescia-772460412826349/

Alice Nobili, figlia di Ilda Boccassini, indagata per omicidio stradale

Dopo la morte dell’uomo la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale Alice Nobili, figlia di Ilda Boccassini. Alla trentacinquenne è stata ritirata la patente (per cinque anni) ed è stato sequestrato il mezzo.

La vicenda è stata accompagnata anche dalle critiche del sindacato Usb e dal Comitato Barbato, secondo cui il primo ad essere arrivato sul luogo dell’incidente sarebbe stato Ciacci, comandante dei Vigli e per anni collaboratore di Ilda Boccassini. Questo, stando a quanto riferito dalle due associazioni come riportato da il Corriere della Sera, rappresenterebbe una violazione del codice di comportamento dei dipendenti pubblici secondo cui il dipendente è tenuto ad astenersi da casi che riguardano in prima persona familiari diretti e indiretti eo comunque persone con le quali si hanno rapporti abituali.

ultimo aggiornamento: 12-11-2018


Suora salta il tornello e va in metro senza biglietto: il video

Falso allarme bomba al Tribunale di Genova