Il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha annunciato la svolta per la patente in Italia.

L’Italia sta per entrare nel futuro. Il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha parlato delle nuove tecnologie che verranno implementate l’anno prossimo per quanto riguarda il campo del digitale. Si tratta di un portafoglio digitale con i documenti individuali, tra i quali patente e carta d’identità: un balzo in avanti nel futuro.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Colao

“L’obiettivo è creare una vera e propria Schengen del digitale con servizi, pagamenti e documenti accessibili tramite app e senza frontiere europee – ha affermato Colao – Ci vorrà un anno e mezzo. Potenzieremo enormemente nei prossimi 6-9 mesi anche l’inserimento di documenti come la patente, accessibili con Qr code”. L’Italia, intanto, va “avanti a grande velocità, con l’app IO per fare in modo che il prossimo passo sia farlo diventare un progetto europeo”.

Patente di guida
Patente di guida

Il progetto

L’idea è quella di rilasciare una nuova versione dell’app IO, nel 2023, al fine di poter avere nello stesso luogo – ovvero, lo smartphone – i propri documenti personali, tra i quali patente e carta d’identità. La Polizia e le autorità, da ciò, potranno leggere la patente dall’app, che non dovrà essere più portata con sé fisicamente in formato cartaceo. In alcuni stati americani, tale procedura è la prassi. Invece, in Italia, dovremo aspettare nel 2023 per avere questa possibilità.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-07-2022


La cannabis light è legale, ma le banche non si fidano

Scalfarotto: “Grazie a Renzi, ho potuto sposare Federico”