La Polonia dice “sì” allo schieramento di armi nucleari in territorio polacco: la notizia giunge dal capo di stato Duda.

“Siamo aperti allo schieramento di armi nucleari sul nostro territorio”. Sono queste le asserzioni del presidente Duda, che con il suo annuncio ha reso nota la volontà di schierare armi nucleari in Polonia a scopo di deterrenza nei confronti della Russia. Poi ha continuato: “Noi non le abbiamo, ma esiste sempre la possibilità di una partecipazione alla condivisione nucleare della Nato.”

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Duda e lo schieramento Nato in territorio polacco

Alla luce di queste asserzioni, pare che la Polonia sia intenzionata a consentire alla Nato lo schieramento di armi nucleari sul suo territorio. A riferirlo il presidente polacco, Andrzej Duda, durante un’intervista concessa al settimanale “Gazeta Polska”.

Energia nucleare

Resta il fatto che la Polonia “non ha armi nucleari” e “nulla indica che in un futuro prossimo la Polonia possa mantenerne sotto la propria responsabilità”. Sono queste le dichiarazioni del capo dello Stato. In ogni caso, “esiste sempre la possibilità di una partecipazione alla condivisione nucleare” della Nato. “Abbiamo parlato con i leader statunitensi” a proposito del fatto “se gli Usa stiano ponderando questa opportunità. Il tema è aperto”, dice Duda.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 06-10-2022


Rischio sconfinamento tra Russia e Nato

I soldati russi si ribellano: proteste al fronte