Offese e minacce, Claudia Alivernini, la prima ad aver ricevuto il vaccino contro il Covid costretta a chiudere i profili social.

Claudia Alivernini, la prima persona vaccinata contro il Covid in Italia, è stata costretta a chiudere i propri canali social per gli insulti e le minacce che ha ricevuto in poche ore. Offese, anche pesanti, a firma di No-Vax che sono arrivati ad augurare addirittura la morte.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

La prima vaccinata contro il Covid costretta a chiudere i profili social per le minacce e gli insulti

Stando a quanto riferito da il Messaggero, alla luce delle offese e delle minacce ricevute, Claudia Alivernini, la prima vaccinata contro il Covid in Italia, starebbe valutando di sporgere denuncia alla Polizia Postale.

Venuta alla ribalta il 27 dicembre per essere stata la prima ad aver ricevuto il vaccino contro il Covid in Italia, Claudia Alivernini ha dovuto fare i conti con un’inaspettata ondata di odio. In poche ore sui social ha ricevuto decine di insulti e minacce anche gravi.

La Alivernini è stata accusata di aver voluto spettacolarizzare la sua vaccinazione. Altri le hanno addirittura augurato la morte, in maniera decisamente ingiustificata, crudele e senza senso.

E sembra che la stessa infermiera, prudente sin da quando il suo nome è iniziato a circolare, non si aspettasse questa raffica di insulti. Insulti pesantissimi. Senza motivazione alcuna.

Vaccino
Vaccino

Le prime parole di Claudia Alivernini dopo il vaccino

“È con grande profondo orgoglio e grande senso di responsabilità che oggi ho fatto il vaccino […], un piccolo gesto ma fondamentale per tutti noi”,aveva dichiarato Claudia Alivernini dopo la somministrazione del vaccino.


Cosa si può fare il 29 dicembre, secondo giorno in zona Arancione

Aifa, possibile estrarre 6 dosi di vaccino (e non 5) da ogni fiala