La Russia sospende le relazioni con la Nato. Lavrov: “Non ci sono più le condizioni per lavorare insieme”.

MOSCA (RUSSIA) – La Russia sospende le relazioni con la Nato. Dal prossimo 1° novembre Mosca non avrà più rapporti con l’associazione come confermato dal ministro Lavrov. Il titolare degli Esteri, riportato dall’Adnkronos, ha confermato di aver informato il segretario generale e la decisione è stata presa perché “non ci sono più le condizioni di base per lavorare insieme“.

Si tratta di una scelta sicuramente molto dura che rischia di aprire ad un nuovo braccio di ferro tra la Russia e il resto dei leader mondiali.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’annuncio di Lavrov

Ad annunciare l’interruzione della collaborazione con la Nato è stato direttamente il ministro Lavrov: “Il funzionamento dell’ufficio informazioni delle Nato a Mosca – ha detto il titolare degli Esteri riportato da RaiNewssarà chiuso. Se ci sono domande urgenti da fare, può contattare il nostro ambasciatore in Belgio […]“.

A seguito di alcune misure adottate alla Nato – ha aggiunto – non ci sono più le condizioni per un lavoro congiunto. Sospenderemo la nostra missione ufficiale presso la Nato, compreso il lavoro della nostra rappresentanza militare dal 1° novembre, anche se potrebbero volerci alcuni giorni in più. Ai nostri dipendenti è stato revocato l’accredito dal 1° novembre“.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Il rischio scontro con gli altri leader mondiali

La decisione di Putin potrebbe aprire la strada ad uno scontro con gli altri leader mondiali. Da parte della Russia, però, non c’è nessuna intenzione di fare un passo indietro. Mosca ha confermato la volontà di interrompere dal 1° novembre i rapporti con la Nato anche se non si esclude la possibilità di allungare di qualche giorno la collaborazione e la presenza attiva del proprio ufficio.

Da novembre quindi in Belgio sarà attiva solamente l’ambasciata e toccherà a questa riuscire a soddisfare ogni richiesta anche da parte della Nato.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-10-2021


Colf e badanti conviventi senza Green Pass devono lasciare l’alloggio: le Faq aggiornate del governo

Riforma pensioni, ipotesi Quota 102 per il superamento di Quota 100