Ora la Francia vuole prendersi il Parmigiano

La Francia mette nel mirino il Parmigiano Reggiano. La Nuova Castelli cerca investitori, Lactalis in prima linea. Passo indietro della Granarolo.

La società francese Lactalis punta al Parmigiano italiano. L’allarme arriva dalla Coldiretti che porta alla luce il dossier Nuova Castelli, la società italiana che si occupa della distribuzione dei formaggi Dop. Si tratta di una realtà particolarmente corteggiata sul mercato in quanto il gruppo è uno dei principali esportatori di Parmigiano reggiano, uno dei tesori alimentari italiani.

Nuova Castelli cerca investitori, Lactalis punta al Parmigiano reggiano

La Nuova Castelli però è alla ricerca di nuovi investitori per sostenere le spese o comunque guadagnare una buonuscita. Tra le società che si sono fatte avanti ci sarebbe la Lactalis, nota multinazionale a guida francese.

Appresa la notizia la Coldiretti ha puntato i riflettori sulla vicenda chiedendo che ci muova per evitare le svendita di un patrimonio italiano.

Parmigiano Reggiano
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/parmigianoreggiano

La Nuova Castelli ‘in mano’ agli inglesi

Per correttezza d’informazione va sottolineato che la Nuova Castelli in realtà dal 2014 è controllata da un fondo inglese che ha acquisito l’ottanta per cento delle quote societarie. Insomma, già ad oggi, e da cinque anni circa, non è più una realtà commerciale italiana.

L’allarme della Coldiretti

La Coldiretti sembrerebbe quindi intenzionata a fare guerra proprio alla Francia, o almeno alla Lactalis. La speranza italiana era rappresentata dalla Granarolo, che però si è tirata indietro lasciando il tavolo delle trattative.

La Coldiretti chiede sostanzialmente un impegno allo stato per evitare la svendita di un marchio storico e scongiurare il rischio di una nuova delocalizzazione.

ultimo aggiornamento: 23-05-2019

X