Tragedia a largo Lampedusa: un’esplosione su un barcone di migranti ha provocato gravi feriti e la morte di due bambini.

Un’esplosione ha colpito un barcone di 37 migranti diretto verso Lampedusa. Diversi feriti tra cui una giovane donna incinta, madre di uno dei due bambini che è deceduto dopo la tragedia. La donna è stata subito soccorsa, gli altri feriti con gravi ustioni stanno aspettando l’arrivo di un altro elisoccorso. Si indaga sulle cause dell’incendio.

Migranti
Migranti

Un barcone con 37 migranti a bordo era diretto a Lampedusa, quando è scoppiata un’esplosione che ha provocato morti e feriti. Le cause dell’incendio, secondo le prime indagini, potrebbero essere state due: o l’esplosione del motore ha investito i due bimbi che erano vicini, oppure lo scoppio delle taniche del carburante provocato da una scintilla del motore rimasto in panne.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I feriti

Tra le vittime, hanno perso la vita due bambini di 1 e 2 anni mentre è rimasta gravemente ferita donna di 25 anni incinta (madre di uno dei due bimbi), che è stata intubata e trasportata in elisoccorso al Civico di Palermo. La madre dell’altro bambino deceduta sarebbe dispersa in mare. Altri profughi si sono invece ustionati: tra questi anche un bimbo di due anni con ustioni in tutto il corpo e un ragazzo con ustioni alle gambe.

Un altro elisoccorso, partito da Pantelleria, è diretto nella maggiore delle Pelagie a prendere altri due feriti. L’operazione di soccorso è coordinata dalla sala operativa del 118 di Palermo diretta da Fabio Genco. La procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per capire cosa sia accaduto a bordo. Le salme dei bambini invece sono già sbarcate a molo Favarolo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-10-2022


Francesco Valdiserri, la ragazza che lo ha travolto positiva ad alcol e droga

Strage Mottarone: il caposervizio non era adeguatamente formato