Continuano gli spostamenti nella maggioranza di governo. Dopo la scissione di Matteo Renzi Laura Boldrini entra nel Pd: “Decisione presa da tempo, non è tempo di piccoli partiti”.

In un’intervista rilasciata ai microfoni de la Repubblica, Laura Boldrini ha annunciato il suo passaggio al Pd. L’ex presidente della Camera lascia quindi LeU e si unisce alla seconda forza del governo, orfana di Matteo Renzi.

Sede PD
fonte foto https://twitter.com/Today_it

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Laura Boldrini nel Pd: l’ex presidente della Camera lascia LeU

Laura Boldrini ha annunciato e spiegato in maniera sommaria i motivi del suo passaggio al Partito democratico, visto con ammirazione per le prove di dialogo con il resto del panorama politico.

“Vado con il Pd perché vuole aprire un dialogo con tutti quei mondi che, ieri e oggi, non si sentono più rappresentati e recuperare la fiducia dei giovani che non vanno più a votare”.

Laura Boldrini nel corso della sua intervista ha poi provato ad approfondire le motivazioni alla base della sua scelta.

“Perché con la destra peggiore di sempre non è più tempo di piccoli partiti e di fare troppi distinguo. A forza di farlo rischiamo solo di estinguerci, mentre la destra va sfidata e contrastata con l’azione di un grande soggetto politico capace di incidere sulla società e che si batta contro ogni forma di disuguaglianza sociale, territoriale e di genere”.

LAURA BOLDRINI
LAURA BOLDRINI

Laura Boldrini: “La mia decisione non è legata all’uscita di Renzi”

Impossibile non notare come la Boldrini abbia annunciato il suo ingresso nel Pd a una settimana dalla scissione di Matteo Renzi. L’ex presidente della Camera dei Deputati ha fatto sapere che la decisione era stata presa da tempo ufficializzata solo dopo la nomina dei ministri e dei sottosegretari, per evitare facili dietrologie.

“Ho atteso che fossero scelti ministri e sottosegretari perché non volevo assolutamente che il mio passaggio potesse far pensare a qualcuno che miravo a qualche incarico”.

Laura Boldrini
fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Laura-Boldrini

“La mia decisione non è legata affatto all’uscita di Renzi e del suo gruppo. Ho maturato da tempo il mio passo. Rispetto, anche se non condivido, la scelta di Renzi, perché le divisioni non hanno mai portato bene e oggi c’è bisogno più che mai di unire le forze. Voglio credere all’impegno che ha preso di non indebolire il governo”.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 24-09-2019


Accordo sulla redistribuzione dei migranti, Salvini: “Una presa in giro”

Migranti, i quattro punti dell’intesa tra Italia, Malta, Germania e Francia