Come fare il lavaggio dell’auto? Sembra una banalità, ma ci sono alcuni accorgimenti da adottare per farlo nel migliore dei modi, sia all’esterno sia all’interno.

Come lavare la macchina? Spesso non ci facciamo troppo caso, causa il poco tempo a disposizione, ma è una domanda la cui risposta non è scontata. Infatti, per rispondere, il lavaggio auto perfetto lo si può avere: portando la macchina all’autolavaggio, con risultati garantiti con, però, una spesa in denaro, ma anche a casa, tenendo conto di alcuni trucchi, accorgimenti ed errori da evitare, per avere un risultato perfetto senza pagare niente. Come fare? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul lavaggio, sia dell’esterno sia degli interni della vettura (compresa anche la tappezzeria).

Come lavare la macchina a casa in maniera perfetta

Prima di procedere, è necessario sapere che esistono tre fasi diverse quando si fa questa attività a casa: il prelavaggio, il lavaggio e l’asciugatura. Ognuna di queste fasi deve essere fatta seguendo alcuni particolari consigli, ed evitando errori banali. Ricordiamo anche che è necessario, per avere risultati perfetti, lavare l’auto con frequenza.

Pasta Abrasiva
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/pulizia-lavaggio-autolavaggio-791542/

Prelavaggio

Come già accennato, il tempo corretto da far passare prima di un lavaggio e un altro è di circa 2-3 mesi. È importante tenere conto di questo perché la propria auto ha bisogno di essere pulita e non bisogna trascurarla.

Il prelavaggio consiste sostanzialmente nell’uso di uno sgrassatore, non troppo aggressivo per non danneggiare la verniciatura esterna, da passare in punti strategici del veicolo (all’esterno, ovviamente). Molte persone si dimenticano, complice anche il poco tempo a disposizione solitamente, di fare questo procedimento, ma è molto utile per eliminare ogni tipo di sporco, da quello più incrostato alle macchie.

Come si fa? È necessario passare il prodotto sgrassante apposito a partire dalla parte bassa dell’auto fino a quella alta. Una volta fatto, bisogna lasciare che lo sgrassante agisca eliminando lo sporco ostinato, e infine si procede con un primo risciacquo. Si ripete questa operazione fino a quando lo sporco se ne sarà andato completamente.

Il lavaggio

Il lavaggio vero e proprio non è così scontato come può sembrare, infatti esiste un metodo ben definito con cui procedere. Si tratta del metodo dei due secchi, il primo che contiene lo shampoo messo per primo e poi l’acqua, che crea la schiuma, il secondo dedicato al risciacquo della spugna che stiamo utilizziamo.

Si procede passando la spugna, presa dal secchio del risciacquo, immergendola nel secchio con la schiuma, e partendo dalla parte alta della vettura. Non bisogna passare la spugna sulla carrozzeria mettendo troppa pressione. Si ripete l’operazione fino a quando l’auto non sarà del tutto lavata, tenendo conto di risciacquare più volte la spugna nel secchio apposito. Infine si lava via la schiuma con l’acqua fredda.

L’asciugatura

Inutile dirlo, l’asciugatura dell’auto è importantissima. Esiste anche in questo caso una tecnica per avere ottimi risultati, quella del panno umido. Bisogna usare il tubo per risciacquare ancora una volta l’auto, partendo dalla parte superiore. Si passa poi un panno in microfibra e si asciuga ogni parte dell’auto, eliminando le goccioline d’acqua rimaste.

Se ci sono dei graffi e abrasioni sul nostro veicolo, si può anche utilizzare la pasta abrasiva per rimuoverle.

Lavaggio degli interni dell’auto: come fare

Per una pulizia dell’auto completa, è necessario pulire (e lavare in alcuni casi) gli interni della nostra autovettura.

Innanzitutto, è bene rimuovere la polvere e la sporcizia che si è accumulata nel tempo dentro l’auto con l’aspirapolvere. Per il lavaggio della tappezzeria dell’auto (i sedili in particolare) è bene rivolgersi a un esperto per evitare problemi, però si può anche fare a casa, creando un prodotto che fa al caso nostro. Ecco come fare:

-Si tratta di un detergente fai da te che viene preparato mettendo dentro una contenitore spray vuoto 120 ml di aceto di vino bianco, 1 tazza di bicarbonato di sodio, 120 ml di sapone neutro liquido e 60 ml di succo di limone. Si mescola il composto e il gioco è fatto.

-Ora si può procedere con la pulizia: bisogna spruzzare la soluzione nelle parti che si vogliono pulire senza esagerare, e poi passarle con un panno in microfibra o una spazzole, evitando di mettere troppa pressione nel gesto. Questo è molto utile per togliere le macchie e gli aloni.

-Bisogna fare attenzione ai sedili in pelle, che in alcuni casi vanno trattati con prodotti specifici. In questo caso bisogna rivolgersi a esperti oppure anche solamente passarli con il panno in microfibra un po’ umido, anche se il risultato non sarà eccellente.

-Per combattere i cattivi odori un accorgimento è quello di mettere del bicarbonato nel vano posacenere per poi rimuoverlo dopo che l’odore sarà stato assorbito.

Interni auto
Fonte foto: https://pixabay.com/photos/car-bmw-x3-vehicle-transportation-2220055/

Errori da evitare quando si lava l’auto

La prima cosa a cui fare attenzione quando si lava l’auto è avere gli strumenti giusti per lavorare. È importante quindi munirsi di uno shampoo per auto di qualità, allo stesso modo di una spugna e di un panno in microfibra che non presentino problemi evidenti.

Anche il luogo dove si procede al lavaggio è importante: è consigliabile mettersi all’ombra e mai sotto la luce diretta del sole, per evitare che l’acqua usata evapori più velocemente. Bisogna anche mettersi in un posto in cui l’acqua riesca a defluire in maniera ottimale, in modo da non creare fastidiose pozze d’acqua.

Non bisogna, inoltre, lavare l’auto se è stata esposta al sole, quindi se è “calda”, perché il contrasto tra caldo della carrozzeria e l’acqua fredda può portare a spiacevoli inconvenienti, come la schiuma che evapora troppo velocemente lasciando delle macchie.

Per fare un lavoro bene fatto, bisogna anche pulire in modo approfondito i cerchi in lega dell’auto, utilizzando magari uno sgrassatore come in fase di prelavaggio. Molte persone decidono di non occuparsene ma è un errore.

Non bisogna lesinare sull’uso dell’acqua, in quanto un uso non sufficiente può portare a risultati non perfetti e quindi a rifare il lavoro in alcuni casi. Meglio fare le cose ben fatte una volta piuttosto che ripeterle.

Per rendere lucida la propria auto, infine, dopo averla asciugata, si passa la cera. Esistono tanti modi per lucidare la propria auto al meglio, in particolare i fari; sicuramente facendo questa operazione si avranno risultati ancora migliori!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/pulizia-lavaggio-autolavaggio-791542/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
approfondimento lavaggio auto

ultimo aggiornamento: 09-11-2020


MotoGP, vittoria di Mir a Valencia. Rins ed Espargaro sul podio

Le auto di Joe Biden e l’amore per la sua Chevrolet (che non potrà più guidare)