Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha dichiarato di volere un mondo che non sia dominato dagli Stati Uniti. E non solo.

Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha ribadito molte volte la ferma posizione del proprio Paese per quanto riguarda la cosiddetta “operazione speciale” in Ucraina, volta a riprendere le repubbliche indipendenti del Donbass. Ebbene, sembra che ci sia un’altra ragione per la guerra. Lavrov ha dichiarato di volere un mondo che non sia più “dominato dagli Stati Uniti”, in seguito alla guerra mossa contro l’Ucraina. Ma siamo sicuri che questo obiettivo del Cremlino sarà raggiunto?

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del ministro degli Esteri russo

“Ci auguriamo che la fine della nostra operazione militare speciale e il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati, contribuiscano a fermare i tentativi dell’Occidente di minare il diritto internazionale e di ignorare e violare i principi della Carta delle Nazioni Unite, compreso il principio dell’uguaglianza sovrana degli Stati. Questo il commento di Lavrov in merito al conflitto in corso. Il ministro degli Esteri russo ha affermato ciò in seguito a una conferenza stampa tenutasi a Muscat con il suo omologo dell’Oman, Sayyid Badr al-Busaidi.

soldato russo
Soldato russo

Lavrov ha anche rassicurato il ministro al-Busaidi per quanto riguarda una possibile escalation del conflitto, asserendo quanto segue. Se siete preoccupati per la prospettiva di una guerra in Europa, sappiate che non vogliamo assolutamente che accada. Vorrei invece attirare la vostra attenzione sul fatto che è l’Occidente che continua a parlare con insistenza di infliggere una sconfitta alla Russia. Sta a voi trarre le conclusioni”. Colpa dell’Occidente, se la Russia ha attaccato l’Ucraina? Stando alle parole di Lavrov, sembrerebbe di sì. Dichiarazioni quantomeno opinabili.

Lavrov ha anche parlato del petrolio russo e delle possibili sanzioni che l’Ue potrebbe stanziare nei confronti del Paese di Vladimir Putin, mostrando di non essere particolarmente preoccupato. Abbiamo abbastanza acquirenti per i nostri idrocarburi, lavoreremo con loro e lasceremo che l’Occidente paghi molto di più di quanto ha pagato la Federazione Russa e spiegheremo alla sua popolazione perché sarà più povera”, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Effetto pandemia: “emergenza salute mentale” tra i minorenni

Le molestie degli Alpini a Rimini: “Sono eroi, il Corpo è sano”