Le possibili mosse della BCE per rilanciare l'economia

Economia in crisi, la BCE prepara mosse aggressive

Le possibili mosse della BCE per rilanciare l’economia. La Banca Centrale Europea ha intenzione di essere aggressiva.

ROMA – Le possibili mosse della BCE per rilanciare l’economia. In più di un’occasione la Banca Centrale Europea si è detta pronta ad aiutare gli Stati in difficoltà e importanti novità potrebbero arrivare il prossimo 12 settembre. Ad annunciarlo è il membro Olli Rehn. Il governatore finlandese in un’intervista ai microfoni del Wall Street Journal ha anticipato un atteggiamento aggressivo da parte dell’Istituto continentale.

Le possibili mosse della BCE

A svelare le possibili mosse è proprio Olli Rehn, uno dei candidati alla successione di Mario Draghi anche se poi la scelta è caduta su Christine Lagarde: “E’ importante presentare un pacchetto di misure significativo e di grande impatto al prossimo consiglio direttivo. Quando lavori con i mercati finanziari, spesso è meglio superare i limiti rispetto a quelli inferiori ed è meglio disporre un solido pacchetto di misure piuttosto che armeggiare“.

Parole che fanno pensare ad un atteggiamento aggressivo da parte della BCE per dare uno scossone all’economia continentale. Ma bisognerà aspettare il 12 settembre per capire meglio i dettagli di questa politica che potrebbe consentire di rilanciare tutti gli Stati in crisi. Si tratta di una delle ultime mosse di Draghi prima dell’insediamento del nuovo direttivo.

Mario Draghi
fonte foto https://twitter.com/ecb

Il ruolo dell’Italia

Ma sulla crisi dell’eurozona un ruolo fondamentale lo potrebbe avere l’Italia. Le difficoltà economiche in caso di una crisi di governo dovrebbero essere accentuate e per questo si rischia di un ulteriore crollo per tutto il continente. Anche in questo caso la situazione è in continua evoluzione e nelle prossime ore ci potrebbero essere ulteriori novità.

La BCE si prepara a rilanciare l’economia europea con una politica aggressiva anche se ancora non ci sono conferme ufficiali ma Mario Draghi non vuole lasciare nulla al caso.

fonte foto copertina https://twitter.com/ecb

ultimo aggiornamento: 18-08-2019

X