Allarme legionella a Campobasso: un 60enne è in condizioni critiche, ricoverato all’ospedale Cardarelli a causa dell’infezione.

Un 60enne di Campobasso si trova ricoverato in ospedale in condizioni critiche per aver contratto la legionella. Attualmente, l’uomo si trova nel comparto rianimazione. Nel frattempo sono scattati tutti gli accertamenti per capire da dove sia partito il contagio.

Allarme legionella a Campobasso. Il 60enne è in condizioni critiche, ricoverato all’ospedale Cardarelli a causa di un’infezione da legionella. Stando a quanto riferito dai medici della struttura ospedaliera, pare che le gravi condizioni del 60enne siano determinate anche da delle condizioni patologiche preesistenti.

Ciò rende difficoltoso per il suo sistema immunitario l’attivazione delle barriere di protezione per combattere l’infezione. Al momento del ricovero, i medici dell’ospedale hanno riscontrato anche la presenza di una polmonite nel paziente. Per questo motivo quest’ultimo è stato trasferito nel comparto medicina.

Ospedale

Nel giro di poche ore dal ricovero, però, la situazione clinica del paziente è precipitata considerevolmente, tanto da dover richiedere il trasferimento del 60enne nel reparto di rianimazione, diretto dal primario Romeo Flocco.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dove si può contrarre l’infezione?

Nel frattempo il dipartimento di Prevenzione dell’Asrem sta conducendo un’attività investigativa volta a scoprire da dove sia scaturito il contagio. Tra le zone in cui è comunemente possibile contrarre la legionella gli ambienti acquatici e artificiali. Nella fattispecie si parla di acque sorgive, comprese quelle termali, fiumi, laghi, fanghi.

L’infezione viene trasmessa da particolari ambienti. Si tratta di un batterio ubiquitario e si diffonde anche attraverso le condutture cittadine e gli impianti idrici degli edifici. La legionella si diffonde attraverso piccole particelle d’acqua nebulizzate: in questo modo risulta piuttosto semplice contrarre l’infezione.

I sintomi

I sintomi della malattia infettiva sono polmonite (legionellosi), con tasso di mortalità variabile tra 10-15%, o in forma simil-influenzale (febbre di Pontiac). In questo caso il decorso sarà però benigno.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-10-2022


Lola, “violentata e torturata” a Parigi: le scioccanti rivelazioni della clochard 

Craig Auringer, il truffatore da 100 milioni arrestato a Milano