Il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, ha criticato le scelte politiche compiute da Renzi, quando era alla guida del Pd.

Enrico Letta, segretario del Pd, sembra un volto in grado di mettere d’accordo il centrosinistra. Composto, misurato, osservatore. Caratteristiche apprezzate dalla maggior parte degli elettori del centrosinistra, che vedono in lui una figura dalla quale il Partito Democratico può ripartire con efficacia e visione. Ebbene, Letta si è lasciato andare a delle dichiarazioni in merito alle scelte politiche di Matteo Renzi, legate all’epoca in cui l’attuale leader di Italia Viva ricopriva l’incarico che ora è di Letta.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I segretari del Pd

Matteo Renzi è stato segretario del Pd dal 15 dicembre 2013 al 19 febbraio 2017. Dopo una parentesi con Matteo Orfini alla guida del Partito, Renzi ha ripreso l’incarico dal 7 maggio 2017 al 12 marzo 2018. In seguito, Maurizio Martina. Poi, Nicola Zingaretti. E adesso, lo scettro è in mano a Enrico Letta. Proprio Letta ha parlato delle scelte di Renzi, risalenti agli anni in cui il toscano era segretario del Partito. Scopriamo cos’ha detto il segretario del Pd sulle scelte politiche di Matteo Renzi.

Enrico Letta
Enrico Letta

Le parole del segretario del Partito Democratico

Da quando ho preso il testimone da Zingaretti abbiamo portato avanti una strategia politica molto chiara. Alle amministrative di 5 anni fa siamo andati sulla base di una scelta del Pd che contestai allora e che contesto adesso. Cinque anni fa scegliemmo l’autosufficienza e l’isolamento pensando che da soli eravamo più bravi e più forti. Queste le parole del segretario del Pd, Enrico Letta. Dichiarazioni che mostrano il diverso approccio del Partito rispetto al periodo renziano. “Un grande partito di popolo come il Pd sa dire quando ha sbagliato, abbiamo oggi imparato la lezione di allora e capito che l’autosufficienza e l’isolamento in politica non pagano mai – ha detto il segretario del Partito Democratico – Noi oggi abbiamo la voglia di costruire, con questa scelta di allargamento, di campo largo, di stare insieme e di cercare insieme di vincere in tutta Italia”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-06-2022


Conte a Palermo: M5S nato per combattere la mafia

Marcello Pera: “Non capisco cosa stia facendo Matteo Salvini”