Il leader democratico Enrico Letta ha parlato della situazione del Governo italiano, nonché della possibile crisi.

Il Movimento 5 Stelle uscirà o no dal Governo? Questa è la grande domanda che si stanno ponendo tutti, nell’ultima settimana. Dalla conferenza stampa di Mario Draghi, tenutasi ieri, si è visto che il supporto verso la formazione pentastellata è forte, in quanto i punti in comune tra Conte e Draghi sembrano essere sempre di più. Il leader dem Enrico Letta ha parlato della possibile crisi di Governo e dell’uscita dei 5 Stelle, asserendo che “sarebbe paradossale mettere in crisi il Governo” attuale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del leader del Pd

Enrico Letta cita la Prima guerra mondiale, per raccontare la situazione attuale. “Dico: attenzione, perché non vorrei che con i distinguo si finisse come con il colpo di pistola di Sarajevo che diede il via alla Prima guerra mondiale. Nessuno vuole che i distinguo divengano il colpo di pistola di Sarajevo”. Stando a Letta, proprio nel momento in cui le priorità del Pd diventano priorità governative, sarebbe “paradossale aprire una crisi”.

Enrico Letta
Enrico Letta

“Nel momento nel quale il governo mette al centro della sua azione la lotta alla precarietà credo sarebbe paradossale mettere in crisi il governo”, afferma Letta, che avverte dunque i 5 Stelle: “Dico con grande forza a chi pone una serie di questioni e una svolta che noi, questa svolta, l’abbiamo vista e intravisto la possibilità concreta di una svolta sociale perché i prossimi 9 mesi siano i mesi in cui il governo risponde alla crisi”.

“È il momento non di frenare ma di accelerare l’azione di governo, non è il momento di parcheggiare la macchina nel box ma di accelerare. Penso che di fronte al semestre caldo, all’autunno caldo, le forze politiche, responsabili e forti, sanno che scelte politiche fare. Non possiamo metterci alla finestra e metterci a fare campagna elettorale da oggi”, ha affermato Letta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-07-2022


Adinolfi fonda un nuovo partito con ex Casapound Di Stefano

Telefonata tra Conte e Draghi: il M5S aspetta aggiornamenti