Eliminare i file dei vecchi aggiornamenti di Windows è un ottimo modo per liberare spazio su disco, e ora è ancora più semplice

Dopo infinite lamentele e diverso tempo Microsoft è riuscita a trovare un modo per permettere agli utenti di eliminare i file dei vecchi aggiornamenti di Windows Update, permettendo così di liberare spazio su disco.

Al giorno d’oggi gli aggiornamenti che vengono scaricare e installati da Windows Update non richiedono in minima parte l’interazione dell’utente.

Gli aggiornamenti vengono fatti in base a parametri che il computer raccoglie passivamente come ore di attività, orari di spegnimento, pause manuali e chi più ne ha più ne metta. L’utente può sempre personalizzare questi parametri in base a ciò che desidera, lasciando in alternativa fare tutto all’autonomia del sistema operativo.

Gli aggiornamenti automatici vanno a pesare davvero in minima parte sulle risorse del computer, consumando giusto la banda ed un po’ di CPU durante il processo di download. L’unico fattore reale è quello dato dallo spazio occupato dai file di aggiornamento, file che con gli anni si accumulano e vanno a creare cartelle anche piuttosto pesanti.

Se abbiamo il sistema operativo scaricato su di un SSD di dimensioni ridotte questa guida farà sicuramente al caso nostro.

Come fare per eliminare i vecchi file di aggiornamento di Windows

Per poter cancellare in maniera precisa e funziona i file di aggiornamento di Windows avremo bisogno di utilizzare in maniera intelligente uno degli strumenti integrati in Windows 10: la pulizia disco.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Per poterla attivare facciamo clic sul pulsante start e scriviamo pannello di controllo. Apriamo il pannello di controllo e facciamo clic sulla voce strumenti di amministrazione.

A questo punto si aprirà una finestra della gestione file con dentro un sacco di icone, una per ogni strumento di amministrazione. Qui facciamo doppio clic alla voce pulizia disco per aprire il programma corrispondente.

In alternativa possiamo anche cercare direttamente la voce pulizia disco all’interno del menu start per semplificarci il lavoro.

Una volta aperta pulizia disco, in caso avessimo più hard disk, selezioniamo il disco dove è installato il sistema operativo (nel nostro caso C) e facciamo clic su ok.

Adesso il programma analizzerà il disco alla ricerca di elementi da pulire per poi aprire una piccola finestrella.

Al di sotto della voce file da eliminare troveremo una lunga lista di categorie con a destra la quantità di spazio occupata. Queste categorie sono le varie tipologie di file che possiamo eliminare in maniera semi automatica per guadagnare spazio.

A questo punto dobbiamo selezionare la categoria aggiornamenti di Windows e fare poi clic su ok. Il programma procederà con l’eliminare fisicamente dal disco rigido i file dei vecchi aggiornamenti, andando a farci guadagnare spazio.

Nota bene: negli aggiornamenti più recenti di Windows Microsoft è andata ad automatizzare questo procedimento, cancellando in maniera automatica tutti gli aggiornamenti più vecchi di qualche mese tra quelli presenti all’interno del PC.

In caso avessimo bisogno di alcuni aggiornamenti specifici è bene sapere che potremo scaricarli liberamente dall’apposito catalogo di Microsoft, raggiungibile a questo link.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/vectors/sistema-operativo-windows-os-1995434/


Google Sites, molto più di un sito web gratuito: ecco cosa sapere

Come aprire i file DAT e convertirli in altri formati più gestibili