Le linee guida della Conferenza delle Regioni per le riaperture. Un protocollo che contiene le norme da rispettare.

ROMA – Sono state approvate le linee guida della Conferenza delle Regioni in vista delle prossime riaperture. Il protocollo contiene le norme igieniche e comportamentali da rispettare nelle prossime settimane in zona bianca e gialla.

Il documento riguarda tutte le attività che riprenderanno il proprio lavoro in base all’ultimo decreto. Nei prossimi giorni è atteso un parere del Cts su alcune questioni come quello dei matrimoni.

L’Italia riparte

L’Italia è pronta a ripartire. I numeri sono in calo e il premier Draghi ha deciso di cambiare la propria road map per consentire all’economia di iniziare una ripresa. Il rimbalzo, secondo quanto ipotizzato dal presidente del Consiglio, dovrebbe avvenire già nel terzo trimestre ma molto dipenderà dall’andamento del coronavirus.

I numeri sono in netto calo e non si esclude una nuova modifica nelle prossime settimane. Il Centrodestra, come già fatto in passato, ha chiesto al premier una revisione entro la fine di maggio. I ragionamenti sono ancora in corso e le decisioni saranno prese solamente dopo la fine della prossima settimana.

Coronavirus
Coronavirus

Draghi: “Le riaperture sono in gran parte frutto delle vaccinazioni”

Riaperture che sono state al centro dell’ultima conferenza stampa del premier Draghi. “La ripartenza è in gran parte frutto delle vaccinazioni – ha assicurato il presidente del Consiglio riportato dal Corriere della Sera la logistica sta andando bene e se c’è una cosa di cui vado fiero è la sterzata che si è data sulle classi di età. Si è data la priorità ai soggetti più fragili: due mesi fa la classe 70-79 anni era la categoria meno vaccinata, oggi siamo all’80% […]. Ci aspettiamo un rimbalzo già nel prossimo trimestre. Anche se è ancora presto per parlare di crescita sostenuta: per questo ci sarà bisogno del Pnnr“.


Nasce il certificato vaccinale Ue

Green pass, invitati, buffet: ecco il protocollo per i matrimoni