Lite tra i tifosi ad un torneo di calcetto: morto un uomo di 38 anni. Indagini in corso.

MILANO – Una lite tra i tifosi ad un torneo di calcetto si è trasformata in tragedia. La vicenda è accaduta nel pomeriggio di sabato 29 maggio a Milano durante una partita della Super League. Come raccontato da La Repubblica, al match erano presenti anche sostenitori di due squadre rivali peruviane.

Per motivi ancora da accertare (molto probabilmente insulti) è scoppiata una rissa. Per un tifoso 38enne non c’è stato niente da fare. L’uomo è stato colpito da tre coltellate, una fatale sotto il costato che lo ha raggiunto al cuore. Il decesso è avvenuto poco dopo al Niguarda.

Le indagini

La Procura di Milano ha aperto un’indagine per ricostruire l’accaduto e a risalire all’identità dell’autore dell’omicidio. Gli inquirenti hanno interrogato alcuni dei presenti per avere informazioni sulla dinamica.

Ambulanza
Ambulanza

Lite tra tifosi al torneo di calcetto, sei persone arrestate

Le indagini hanno portato all’arresto di sei persone di origine peruviana. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, poco prima dell’inizio della semifinale di un torneo amatoriale, i tifosi delle due squadre hanno scatenato una rissa. Prima gli insulti, poi dalle parole si è passati alle mani. La vittima è stata circondata da almeno sei persone. E almeno 4 erano armate di coltello. L’uomo, colpito da diversi fendenti, si è accasciato al suolo. Gli aggressori si sono dati alla fuga. La vittima dell’aggressione è morta in ospedale.

L’operazione delle forze dell’ordine, che ha portato all’arresto di sei soggetti, è scattata per evitare che questi potessero darsi alla fuga. Sembra infatti che alcuni dei responsabili stessero pianificando di fuggire all’estero.


Covid, le nuove linee guida dell’Iss per la sanificazione degli ambienti e delle superfici

Donna di 43 anni morta dopo vaccino con AstraZeneca. Il compagno assicura: Non aveva problemi di salute