Vicenda shock nel lodigiano: bambino di due anni avvelenato col ciuccio
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vicenda shock nel lodigiano: bambino di due anni avvelenato col ciuccio

bambino nella culla

I genitori lo avevano lasciato giocare per conto suo per un po’ e, quando sono tornati, hanno visto comparire alcuni sintomi spaventosi.

Terribili gli attimi che hanno dovuto sopportare i genitori di un bambino di soli due anni a San Martino in Strada in provincia di Lodi, in Lombardia. Il piccolo è stato avvelenato da una sostanza topicida. La dinamica con cui l’infante avrebbe ingerito il veleno ha dell’incredibile e le forze dell’ordine investigheranno sicuramente sull’accaduto.

Il piccolo stava giocando per conto suo nel giardino della sua casa e, al ritorno dei genitori, ha iniziato a mostrare sintomi preoccupanti. La madre ed il padre, allarmati, hanno subito allertato i soccorsi che sono intervenuti in elicottero per trasportare il bimbo all’ospedale di Bergamo.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Come è potuto succedere?

A quel punto è partita una vera e propria corsa contro il tempo: quando è arrivato dai medici, i dottori si sono subito impegnati per salvargli la vita. Ora il piccolo si trova sotto stretta osservazione. Ma come ha fatto il bambino ad avvelenarsi?

Secondo una prima ricostruzione, il vettore sarebbe stato il ciuccio. Molto probabilmente, infatti, gli è caduto mentre giocava all’aperto ed è entrato in contatto con un potentissimo veleno per topi. A confermarlo sono stai anche gli esami del sangue a cui è stato sottoposto a Bergamo.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2024 11:39

Agghiacciante, resta incinta a 13 anni: era stata abusata dal baby sitter

nl pixel