Ema, “Per salvaguardare la qualità dei vaccini le autorità di vigilanza hanno raccomandato di non rilasciare lotti di vaccino contenenti il principio attivo prodotto nello stesso momento in cui si è verificata la contaminazione”.

L’Agenzia europea del farmaco ha comunicato che un lotto del principio attivo del vaccino Johnson and Johnson “è stato contaminato con materiali destinati a un altro vaccino prodotto presso le stesso sito” che si trova negli Stati Uniti.

Usa: lotto del vaccino Johnson and Johnson contaminato

L’episodio è avvenuto in uno stabilimento che si trova nel Maryland e che è di proprietà della Emergent Biosolutions. L’Ema ha specificato che il lotto in questione non era destinato all’Unione europea.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

La comunicazione dell’Ema: non rilasciare lotti del vaccino Johnson and Johnson contaminato

Sulla base delle informazioni disponibili i lotti di vaccino rilasciati nell’Ue non sono interessati dalla contaminazione crociata. Tuttavia, come precauzione e per salvaguardare la qualità dei vaccini le autorità di vigilanza hanno raccomandato di non rilasciare lotti di vaccino contenenti il principio attivo prodotto all’incirca nello stesso momento in cui si è verificata la contaminazione. Le autorità europee stanno facendo tutto il possibile per salvaguardare l’approvvigionamento e limitare gli effetti di eventuali ritardi nella consegna del vaccino“, ha comunicato l’Agenzia europea del farmaco come riportato dall’Adnkronos.

Johnson and Johnson
Fonte foto: https://www.facebook.com/JohnsonSpaSalute

I possibili ritardi nella consegna del vaccino

Con la sospensione dei lotti interessati quindi non ci sono problemi legati alla sicurezza. I problemi potrebbero interessare le tempistiche per quanto riguarda la consegna del vaccino. Il rischio è che lo stop all’ingente numero di dosi possa avere ripercussioni sulle consegne creando un effetto domino che potrebbe interessare anche l’Unione europea.

TAG:
vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 11-06-2021


AstraZeneca, stop alla somministrazione agli under 60 e seconda dose con un vaccino diverso

L’indice Rt nazionale stabile: il punto Regione per Regione