Emmanuel Macron va a sciare mentre i Gilet gialli saccheggiano Parigi

Parigi brucia e Macron… scia! Bufera sul presidente francese

Il presidente francese Emmanuel Macron è finito al centro delle polemiche in seguito alla sua decisione di andare a sciare proprio nel giorno della violenta manifestazione dei Gilet gialli.

Il presidente Emmanuel Macron è finito nella bufera dopo la violenza cieca che dei Gilet gialli. Nel diciottesimo sabato di proteste, i manifestanti hanno messo a ferro e fuoco il cuore di Parigi costringendo il governo a prendere provvedimento vietando le manifestazioni di piazza nella speranza di evitare disagi in vista del prossimo sabato.

Ma che qualcosa non abbia funzionato lo scorso 16 marzo è evidente. E così l’opinione pubblica si interroga su cosa abbiano fatto le autorità durante gli scempi nel centro di Parigi. Il caso più grave, per l’opinione pubblica francese, è quello che riguarda Emmanuel Macron, in settimana bianca nel giorno più difficile per la Francia.

Emmanuel Macron
Fonte foto: https://www.facebook.com/Bisogno.Luigi/

Emmanuel Macron in settimana bianca durante la manifestazione dei Gilet gialli

Ebbene sì, mentre Gilet gialli saccheggiavano e davano alle fiamme decine di negozi, Emmanuel Macron era sulle piste da sci e avrebbe fatto ritorno a Parigi solo alla sera, quando ormai il peggio era alle spalle e non restava che fare un bilancio dei danni fatti dai manifestanti che hanno brutalizzato una delle zone più significative della Città delle luci.

Il presidente francese è stato anche immortalato dai media locali che hanno condiviso una foto di Macron sugli sci. Lo scatto è stato trasmesso dai telegiornali e poi è finita in rete scatenando le proteste dei francesi.

Protesta dei gilet gialli in Francia
Parigi (Francia) 08/12/2018 – protesta gilet gialli / foto Elyxandro Cegarra/Panoramic//Insidefoto/Image nella foto: protesta gilet gialli

Opposizioni contro Emmanuel Macron: avrebbe ignorato anche gli allarmi della prefettura

La foto incriminata è stata prontamente ripresa e sfruttata dalle opposizioni che hanno avviato una campagna contro Macron, accusato tra l’altro di aver ignorato gli allarmi della Prefettura e di essere partito lasciandosi i Gilet gialli alle spalle.

Stando ai media transalpini era pronosticabile che la manifestazione dello scorso 16 marzo potesse essere particolarmente violenta. Non a caso i contestatori parlavano di un ultimatum a Macron.

ultimo aggiornamento: 19-03-2019

X