Maggioranza M5s a rischio a Torino. Un consigliere lascia i grillini con i numeri che sono ‘risicati’. Basta un’assenza per far saltare i lavori.

TORINO – Maggioranza M5s a rischio a Torino. Il nuovo anno non si apre nel migliore dei modi per la sindaca Appendino che deve fare i conti con l’incubo di una fine anticipata del proprio mandato. Il consigliere Aldo Curatella ha comunicato il suo addio alla maggioranza.

Non era questo il MoVimento – ha detto l’ormai ex esponente pentastellato torinese citato da Repubblica – e non è più possibile restare all’interno di un contenitore che ha solo l’intestazione originaria ma è ormai molto lontano di quanto si possa immaginare“.

Maggioranza M5s a rischio a Torino

La maggioranza pentastellata è a forte rischio a Torino. Il passo indietro di Curatella riduce ancora di più i numeri con la ‘caduta’ della giunta Appendino che potrebbe diventare reale in poco tempo. Basta una sola assenza per bloccare i lavori e non si può escludere una situazione simile vista la crisi che ormai ha colpito il partito nazionale.

Si segue da molto vicino quanto succede sotto la Mole con il rischio elezioni che si fa sempre più probabile. Nelle prossime settimane si potrebbero aprire scenari fino a questo momento mai immaginati nel capoluogo piemontese.

Chiara Appendino
Chiara Appendino

La sindaca Appendino ‘punta’ il secondo mandato

Un 2020 iniziato in salita per la sindaca Appendino che deve fare i conti con i numeri ormai davvero risicati. Le prossime settimane saranno decisive per il suo esecutivo con il rischio di elezioni anticipate che non è da escludere.

La prima cittadina, però, guarda con fiducia al futuro e pensa ad un secondo mandato. La Appendino valuta la possibilità di una nuova candidatura a sindaco a Torino al termine di questi cinque anni. L’ultima parola, come sempre, spetta al suo partito che dovrà decidere cosa fare.


Governo, Salvini attacca: “Qualcuno è pagato dalla Cina sul 5g”

Giorgia Meloni tra i 20 personaggi che potrebbero cambiare il mondo nel 2020