La voce dalla magistratura: La Lega è razzista e xenofoba

Il segretario di Area Magistratura democratica attacca Matteo Salvini: Declina la sua offerta politica in chiave xenofoba e razzista.

Arriva dalla magistratura il nuovo attacco a Matteo Salvini. Nello specifico da Maria Cristina Ornano, segretario di Area Md (Magistratura democratica), secondo cui il leader della Lega andrebbe a caccia di consensi con una linea politica xenofoba e razzista.

Il segretario di Magistratura democratica contro Matteo Salvini: La sua offerta politica è sovranista, populista, xenofoba e razzista

È durissimo l’attacco del segretario di Area Md nei confronti del ministro dell’Interno, accusato senza mezzi termini di strizzare l’occhio a una politica apertamente xenofoba e razzista.

La Lega, partito di matrice leaderistica, declina la sua offerta politica in chiave nazionalista, sovranista, populista, razzista e xenofoba“, ha dichiarato Maria Cristina Ornano come riportato da il Giornale.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

L’attacco al Movimento Cinque Stelle: Ha un consenso tutto giocato sul terreno di una politica populista

Ma le critiche riguardano anche il Movimento Cinque Stelle di Luigi di Maio, vista come una forza politica che trova la sua legittimazione nel campo del populismo, parola che va particolarmente di moda da un anno a questa parte, ossia dall’inizio dell’esperienza di governo a guida Lega-M5S

“Il Movimento 5 Stelle, non esente anch’esso da spinte leaderistiche, trova la sua legittimazione nella base della piattaforma Rousseau e su un consenso tutto giocato sul terreno di una politica populista”.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/LuigiDiMaio

Lo scontro tra la politica e la magistratura

L’attacco del segretario di Area-Md non rappresenta il primo caso di scontro tra la magistratura e Matteo Salvini. Le toghe hanno già preso posizione contro il leader della Lega sia per quanto riguarda il decreto Sicurezza che per quanto riguarda la complessa questione legata ai migranti. E la sensazione è che la pace tra le parti sia ancora decisamente lontana.

ultimo aggiornamento: 13-06-2019

X