Maltempo, Venezia sommersa dall'acqua alta: danni ingenti

Maltempo, Venezia in ginocchio. Salvini: “Stanziamo 1 miliardo”

Venezia in crisi a causa del maltempo, il sindaco pronto a chiedere lo stato di crisi. Salvini: “Si utilizzi uno dei 3 miliardi che il governo vorrebbe regalare a chi paga con bancomat”.

Il maltempo ha messo in ginocchio Venezia. La marea da record ha causato danni ingenti anche alla Basilica San Marco, tanto per citare uno dei casi iconici. Purtroppo però le piogge e l’acqua alta hanno devastato la città, al punto che il sindaco ha fatto sapere di voler chiedere lo stato di calamità.

Di seguito un video che mostra la situazione a Venezia, nella morsa del maltempo

Venezia, attesa ancora acqua alta: diretta video

LIVE Venezia, il giorno dopo l'acqua alta storica: nuova marea in mattinata, danni molto ingenti

Pubblicato da Local Team su Martedì 12 novembre 2019

Maltempo, acqua alta a Venezia

L’ondata di maltempo era stata prevista e preannunciata, ma i danni sono stati addirittura superiori alle stime. L’acqua è arrivata a quota 187 centimetri contro i 170 previsti dalle autorità. Si tratta del livello più alto raggiunto dalla tristemente famosa acqua granda del 1966.

Polemiche sulle dighe del Mose (che ancora non sono in funzione)

La città è rimasta indifesa di fronte alle intemperie e alla violenza dell’acqua. Le dighe del Mose non sono ancora in funzione, e su questo punto si concentra la polemica. L’amministrazione locale non avrebbe agito nei tempi e nei modi opportuni. Non sarebbe riuscita cioè ad evitare un altro disastro.

Venezia allagata
Fonte foto: https://twitter.com/matteosalvinimi

La stima dei danni: Venezia è una città in crisi

Il bilancio del maltempo è catastrofico e Venezia si è svegliata assistendo a scene da film. incendi legati ai cortocircuiti, barche distrutte e purtroppo anche due vittime. Una probabilmente rimasta folgorata.

Il sindaco non ha potuto far altro che chiedere ai cittadini di documentare i danni per poter chiedere alla Regione lo stato di crisi.

Salvini, “Si utilizzi subito uno dei tre miliardi che il governo vorrebbe regalare a chi paga con bancomat”

La crisi veneziana ha fatto irruzione anche sulla scena politica, con il leader Matteo Salvini che ha proposto di stanziare un miliardo per l’emergenza. Un miliardo che si dovrebbe prendere dai soldi stanziati per chi usa carta di credito o bancomat per i pagamenti.

“Un patrimonio dell’umanità che il governo non può ignorare: per i danni provocati dal maltempo a Venezia si utilizzi subito uno dei tre miliardi che il governo vorrebbe regalare a chi paga con bancomat o carta di credito”.

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X