Mamme arrestate per abusi sessuali sulle figlie: le ultime

Abusi sessuali su bambine, arrestate due mamme

Due mamme sono state arrestate per abusi sessuali sulle proprie figlie. Il materiale era destinato al padre di una delle vittime.

FIRENZE – Violentavano le proprie bambine per poi inviare il materiale pornografico al padre di una delle vittime. Per questo motivo due mamme sono state arrestate con l’accusa di abusi sessuali sulle figlie. Una vicenda che è stata scoperta dalla Polizia Postale di Firenze anche se i fatti sono avvenuti a Terni e a Reggio Emilia.

Un incubo per le ragazzine di età inferiore ai 10 anni che per anni sono state violentate. Il loro incubo ora è finito anche se toccherà ai magistrati ricostruire meglio la dinamica della vicenda.

La ricostruzione dell’accaduto

L’inchiesta è partita dal padre di una delle bambine. Sul computer dell’uomo la polizia ha trovato la presenza di materiale pedopornografico. Gli accertamenti hanno confermato il quadro della situazione ipotizzato durante l’indagine. Le foto erano state inviata dalle madri delle presunte vittime che abusavano delle piccole per produrre queste immagini.

Il fascicolo è stato aperto dalla Procura di Firenze anche se i fatti sono accaduti a Terni e Reggio Emilia. Una vicenda che ha ancora diversi contorni da chiarire e nelle prossime ore sono stati fissati gli interrogatori per ricostruire meglio l’accaduto.

Polizia italiana
Polizia italiana

Indagini in corso

La Procura di Firenze continua ad indagare per cercare di capire da quanto queste violenze andavano avanti. Nelle prossime ore sono previsti gli interrogatori per i tre fermati che dovranno rispondere alle domande del magistrato titolare del caso.

Una vicenda che ha sconvolto l’intera Italia e non solo le città interessate. Due mamme che abusano delle proprie figlie per mandare materiale pedopornografico al padre di una delle vittime. Un incubo per le ragazzine che ha avuto fine solo negli ultimi giorni dopo l’arresto dei genitori. Anche se per loro non sarà assolutamente facile ricominciare.

ultimo aggiornamento: 07-02-2020

X