La lettera di Roberto Gualtieri all’Unione europea sulla manovra: “Il progetto di bilancio non costituisce una deviazione significativa”.

Il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha completato e spedito la lettera di risposta all’Unione europea dopo la richiesta di chiarimenti da parte di Bruxelles sulla manovra.

Parlamento Europeo
Parlamento Europeo

Manovra, la lettera di Gualtieri all’Unione europea

Il progetto di bilancio per il 2020 non costituisce una deviazione significativa dalle regole“, ha evidenziato Gualtieri nel testo inviato all’Ue sulla manovra.

Il ministro dell’Economia ha voluto evidenziare come le stime fatte dal governo italiano siano abbastanza prudenti e nel rispetto delle regole in vigore nell’Unione europea.

Roberto Gualtieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/roberto.gualtieriue

Spread e lotta all’evasione fiscale le due missioni del governo

Il governo italiano punta molto, inoltre, su due fonti di guadagno. La prima sarebbe rappresentata dall’abbassamento dello spread, che sta consentendo alle casse dello Stato di rifiatare o comunque di frenare una preoccupante emorragia. La seconda fonte di guadagno segue la via indicata da Bruxelles e dalla Bce e porta a una serrata lotta all’evasione fiscale.

Le misure di contrasto all’evasione fiscale vengono quantificate in maniera prudente ma rigorosa e ammontano complessivamente a circa 3 miliardi di euro“, recita la risposta di Gualtieri pubblicata anche sul sito del Ministero dell’Economia.

“Vogliamo promuovere e incrementare l’utilizzo dei pagamenti digitali. La diffusione del contante, anche se in calo, è ancora più alta rispetto agli altri Paesi europei. Il governo lancerà una serie di incentivi e campagne promozionali lavorando allo stesso tempo con le associazioni di categoria per ridurre i costi dei Pos per i commercianti e gli altri fornitori di servizi”.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/europeanparliament


Cambia l’accordo con la Jeep, Juventus ancora più ricca

Sciopero generale a Roma, i sindacati: “Blocchiamo la città”