Marco Carta chiede il rito abbreviato per il caso di furto

Marco Carta chiede il rito abbreviato per il furto della maglietta

Milano Marco Carta, fermato per furto con l’accusa di aver sottratto sei magliette alla Rinascente in piazza Duomo, chiede il rito abbreviato.

Marco Carta chiede il rito abbreviato per il furto aggravato. Il noto cantante nato con i talent e poi affermatosi a livello nazionale. era stato fermato dalle forze del’ordine per il furto di magliette dal valore di oltre mille euro.

Marco Carta chiede il rito abbreviato

Il cantante ha scelto il processo con rito abbreviato per provare a concludere il caso di furto che lo vede da mesi al centro delle notizie di cronaca e ai margini del mondo della musica.

Marco Carta
Marco Carta

Furto aggravato, arrestato Marco Carta. Arresto non convalidato: è estraneo ai fatti

Il cantante è stato arrestato insieme con una donna di cinquantatré anni. I due sono stati fermati per il furto di sei magliette alla Rinascente di Milano, nella centralissima piazza Duomo.

Con il noto cantante era stata fermata anche una donna di cinquantatré anni.

In seguito agli accertamenti non erano stati confermati gli arresti per il cantante, riconosciuto come estraneo ai fatti.

Per il giudice che segue le indagini, inoltre, l’arresto non è in alcun modo legittimato dalle prove e dalle testimonianze.

La Procura di Milano aveva impugnato un ricorso contro la mancata convalida dell’arresto di Marco Carta aprendo un nuovo capitolo della spinosa situazione che vede coinvolto l’artista.

La ricostruzione dei fatti

I due sarebbero usciti dal negozio con sei capi di abbigliamento ai quali avevano tolto l’anti-taccheggio.

Gli allarmi sono scattati in quanto Carta e la donna non avevano tolto la targhetta flessibile.

Proprio poco prima di essere arrestato, Carta aveva condiviso una storia sulla propria pagina Instagram.

l cantante si trovava proprio nel centro di Milano dove, qualche minuto dopo, sarebbe stato fermato dagli uomini della Polizia Locale per il furto di capi di abbigliamento per il valore di milleduecento euro circa.

La notizia è stata accolta con grande clamore e ha scosso i fan della giovane star della musica italiana al punto che molti credevano che si trattasse di una ake news, di una notizia falsa, o comunque di uno scherzo.

Il cantante è stato rilasciato dopo essere stato riconosciuto come estraneo ai fatti contestati.

Marco Carta
Fonte foto: https://www.facebook.com/marcocartaofficialpage

Revocato l’arresto, Marco Carta torna libero

Il cantante è stato condotto agli arresti domiciliari con l’accusa di furto aggravato. Il cantante, processato per direttissima, è stato riconosciuto estraneo ai fatti. Revocato dunque l’arresto del cantante che torna libero con una brutta storia a lieto fine da raccontare ai propri ammiratori.

Marco Carta a processo a settembre

Nel processo per direttissima non è stato dunque convalidato l’arresto del cantante che andrà a processo il prossimo mese di settembre per fare chiarezza sulla propria situazione.

ultimo aggiornamento: 16-09-2019

X