E’ morto all’età di 69 anni Mark Blum. L’attore americano si è spento a causa delle complicazioni causate dal coronavirus.

NEW YORK (STATI UNITI) – Lutto nel mondo del cinema. E’ morto all’età di 69 anni Mark Blum, attore conosciuto negli Stati Uniti e non solo per aver recitato in Mr. Crocodile Dundee. Il decesso, come riportato dai media americani, è avvenuto per complicanze causate dal coronavirus.

Molti amici e colleghi hanno ricordato l’attore sui social. I funerali per l’emergenza Covid-19 si terranno in forma strettamente privata.

Chi era Mark Blum

Nato il 14 maggio 1950 a Newark, Mark Blum ha iniziato la sua lunga carriera al teatro. Proprio su questi palchi si è fatto notare dai grandi registi con il suo primo ruolo di rilievo sul grande schermo che è arrivato nel 1985 quando ha fatto parte del cast Cercasi Susan disperatamente insieme a Madonna e Rosanna Arquette.

Anche se il grande successo è arrivato l’anno dopo con Mr Crocodile Dundee. Nei primi anni ’90 ha deciso di cambiare genere partecipando al film Battito finale. Una carriera che negli ultimi anni si è divisa tra cinema e televisione con la partecipazioni a serie tv molto conosciute come Soprano e CSI Miami. Le ultime apparizioni sono state fatte su Netflix con la serie You.

Coronavirus

Mark Blum morto

Le condizioni di Mark Blum sono peggiorate negli ultimi giorni dopo la positività al coronavirus. Il decesso è avvenuto nella serata italiana di giovedì 26 marzo 2020 con i medici che hanno potuto constatare solo la morte dell’attore.

Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema americano visto che Blum era molto conosciuto. Amici e colleghi lo hanno voluto ricordare sui social. I funerali si svolgeranno in forma privata per l’emergenza Covid-19.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/Madonna

ultimo aggiornamento: 26-03-2020


Addio a Massimo Vincenzi, vicedirettore de La Stampa

Il coronavirus ‘esplode’ negli Usa: superate Italia e Cina e per contagi. Milioni di persone chiedono la disoccupazione