L’annuncio del Ministro della Salute Roberto Speranza: dal 28 giugno via la mascherina all’aperto ma seguendo le regole del Cts.

Dal 28 giugno cade l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto: dopo il parere del Comitato Tecnico Scientifico, che aveva suggerito due date, il ministro della Salute Roberto Speranza ha comunicato la decisione del governo. Si tornerà quindi a circolare a volto scoperto, come sostanzialmente non facciamo da quasi da due anni. Ovviamente ci sono delle regole e delle indicazioni che dovremo continuare ad osservare: potremo togliere la mascherina all’aperto ma in alcune circostanze e situazioni dovremo rimetterla.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Mascherina
Mascherina

Via le mascherine all’aperto, la data

La data scelta dal governo, come noto, è quella del 28 giugno, data a partire dalla quale tutta l’Italia sarà in zona Bianca. Da quel giorno infatti anche la Valle d’Aosta sarà promossa dalla zona Gialla all’area Bianca. Con tutta l’Italia nella zona a minor rischio epidemiologico, il governo ritiene opportuno mandare un segnale di speranza e di fiducia. Ma senza abbandonare la prudenza. Infatti, come ha specificato il ministro Speranza, dal 28 giugno cadrà l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto ma si dovranno seguire le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico.

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Mascherine all’aperto, le regole dal 28 giugno

La prima regola è che le mascherine potranno essere tolte solo all’aperto e solo nelle Regioni in zona Bianca. Al momento il dettaglio è poco rilevante in quanto, come detto, dal 28 giugno tutte le regioni italiane saranno nell’area a minor rischio.

Dovremo continuare ad avere la mascherina a portata di mano perché in caso di assembramenti o in situazioni nelle quali non è possibile mantenere il distanziamento il dispositivo di protezione dovrà essere indossato obbligatoriamente.

Le mascherine dovranno essere indossate in tutti i luoghi chiusi, quindi ad esempio nei negozi, nei centri commerciali e simili.

Per i ristoranti la situazione sostanzialmente non cambia: niente mascherina quando si sta al tavolo, mentre il dispositivo dovrà essere indossato durante gli spostamenti all’interno del locale.

Ovviamente la mascherina dovrà essere indossata sui treni, sugli aerei e sui mezzi pubblici, che sono a tutti gli effetti ambienti al chiuso.

Saluto con il gomito Coronavirus
Saluto con il gomito Coronavirus

Luoghi al chiuso e vaccinati

Difficile che in questo primo passaggio il governo possa concedere di togliere la mascherina al chiuso nel caso in cui tutte le persone siano vaccinate. Si tratta di un’ipotesi che circola da tempo e sulla quale si discute da tempo. La sensazione è che l’esecutivo opterà per la via della prudenza e rimanderà il discorso legato all’obbligo di indossare le mascherine al chiuso.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 22-06-2021


Messina, 38enne arrestato per violenza sessuale

22 giugno 1983, Emanuela Orlandi scompare misteriosamente a Roma