Quando potremo togliere le mascherine all’aperto: il parere del Cts, interpellato dal Ministro della Salute Roberto Speranza.

E’ arrivato il parere del Cts sulle mascherine all’aperto. Il ministro della Salute Roberto Speranza aveva richiesto un parere al Comitato Tecnico Scientifico che hanno offerto al governo una valutazione. Per gli esperti l’obbligo può essere revocato dal 28 giugno o 5 luglio. Ovviamente il Cts ha demandato la decisione al governo, che si è espresso già nella serata del 21 giugno, con il ministro della Salute Roberto Speranza che ha comunicato che dal 28 giugno sarà revocato l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto.

Mascherine all’aperto, il parere del Cts

La valutazione del Comitato Tecnico Scientifico, interpellato nel fine settimana, è arrivata nella giornata del 21 giugno. Il Cts ha fatto sapere che l’obbligo può essere revocato il 28 giugno o il 5 luglio ma che deve essere indossata nei luoghi dove ci sono assembramenti e dove non è possibile mantenere il distanziamento da persone non conviventi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Speranza: “Dal 28 giugno via l’obbligo delle mascherine all’aperto”

Dopo settimane di confronto a livello politico, il parere del Comitato Tecnico Scientifico ha definitivamente sbloccato la questione. A poche ore di distanza dal parere del Cts, infatti, è arrivato l’annuncio del Ministro della Salute Roberto Speranza: “Dal 28 giugno superiamo obbligo delle mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts“, ha scritto Speranza sul proprio profilo Twitter.

La scelta è ricaduta sul 28 giugno, quando anche la Valle d’Aosta passerà in zona Bianca completando così il passaggio di tutte le Regioni nell’area a minor rischio e con meno restrizioni.

La situazione in Europa

Anche in Europa la situazione è quantomeno variegata. Francia e Spagna indicano la via e hanno già annunciato la revoca dell’obbligo. Nel Nord Europa la situazione è diversa. In Paesi come Belgio, Olanda e Austria l’obbligo non è mai stato imposto.

TAG:
coronavirus cronaca primo piano

ultimo aggiornamento: 21-06-2021


Guardian – Brexit in arrivo per film e serie Tv

Tragedia a Crema, due giovani annegano nel canale Vacchelli