I materassi a molle sono una tecnologia per il riposo presente da anni sul mercato.

Si usano soprattutto per i letti matrimoniali e sono molto diffusi presso le strutture ricettive, perché caratterizzati da una spiccata durevolezza e un costo contenuto rispetto ad altre soluzioni. I materassi di questo tipo si sono notevolmente evoluti negli ultimi anni, passando da un sistema di molleggio a molle tradizionale ad uno a “molle insacchettate” (o “indipendenti”). Quest’ultimo rappresenta la moderna evoluzione dei vecchi materassi a molle, in quanto garantisce un maggiore comfort e migliora la qualità del sonno. In questo articolo, vediamo quali sono le caratteristiche distintive e i vantaggi che offrono per il riposo quotidiano.

donna materasso

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cos’è un materasso a molle insacchettate indipendenti

Come suggerisce il nome stesso, un materasso a molle insacchettate è un supporto per il riposo formato da una serie di molle contenute in un sacchetto (un involucro di tessuto). Ragion per cui, i sistemi di questo tipo vengono chiamati anche a molle indipendenti, perché ciascuna molla non è vincolata direttamente alle altre, come accade invece nei tradizionali materassi a molle. Ad essere legati tra loro sono i sacchetti, tramite termo-sigillatura oppure incollaggio.

Il molleggio dei materassi a molle indipendenti è contenuto all’interno di un rivestimento, formato da una o due strati interni in lattice (o schiuma poliuretanica) e una esterna in tessuto, generalmente trapuntata, intervallata da una maglia in jersey e uno strato di feltro o TNT (tessuto non tessuto). Il rivestimento serve a proteggere il molleggio e a rendere l’intero supporto più morbido e confortevole. A tale scopo, è stata anche modificata la forma delle molle, che risulta più ‘bombata’ (simile a quella di una botte) rispetto a quelle dei vecchi materassi, le quali presentano un profilo simile a quello di una clessidra (larghe alle estremità e più strette al centro).

Dalla loro comparsa sul mercato, questo genere di materassi ha conosciuto una progressiva diffusione, non solo nel settore ricettivo ma anche in ambito privato. Il crescente successo di materassi a molle insacchettate è dovuto anche al fatto che, rispetto a quanto accadeva solo pochi anni fa, oggi è possibile scegliere ad acquistare il prodotto anche online, grazie alla presenza di shop digitali specializzati come inmaterassi.it.

Caratteristiche e vantaggi

I sistemi a molle indipendenti si caratterizzano innanzitutto per la spiccata capacità di sostegno, in quanto sono in grado di offrire un supporto adeguato anche alle persone di stazza robusta o particolarmente corpulente. In tal caso, infatti, assicurano un supporto migliore rispetto ai materassi in lattice o in memory foam, garantendo una buona qualità del riposo.

La tecnologia a molle insacchettate, inoltre, fa sì che il materasso costituisca un sistema uniforme e, al contempo, flessibile poiché le molle non trasferiscono le sollecitazioni ma le assorbono in maniera puntuale. Ciò fa sì che il materasso sia in grado di adeguarsi perfettamente alla conformazione anatomica della persona che lo utilizza, con risvolti positivi per quanto riguarda il comfort e il riposo.

Per ottenere una maggiore flessibilità, alcuni materassi sono contraddistinti da una distribuzione alternata delle molle che conferisce al supporto una resistenza elastica variabile, finalizzata ad ottimizzare il sostegno alla schiena, al collo ed alla colonna vertebrale (indispensabile per evitare nevralgie e dolori muscolari al risveglio).

La qualità di un materasso a molle indipendenti dipende anche dalla densità del molleggio, ossia dal numero di molle che forma il supporto. I modelli base contano dalle 500 alle 800 molle mentre quelli alto di gamma presentano un tappeto elastico formato da 3000 molle: una simile quantità viene raggiunta utilizzando micromolle (filo più sottile e diametro inferiore) oppure realizzando due piani di molleggio sovrapposti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-04-2022


Come scrivere la descrizione del video di YouTube, in modo che la gente lo guardi

Pubblicato il Bilancio di Sostenibilità 2021 di FNM, presidente Andrea Gibelli: “Piano strategico è punto di svolta per il Gruppo”