Il 24enne in Brianza confessa di aver ucciso la madre a calci e pugni.

Andrea Garzia, di 24 anni, racconta che giovedì è stato preso da un momento di profondo sconforto e ha ucciso sua madre. L’omicidio è avvenuto nella loro casa di Aicurzio, in provincia di Monza. Il ragazzo ha confessato e ha detto al Pm ha detto di essere stato colto da un momento di profondo sconforto e di aver colpito la madre all’improvviso. Il colpo ha fatto sbattere la madre prima contro un armadio e poi a terra.

Una volta a terra, il matricida ha continuato a sferrarle calci e pugni al volto fino ad ammazzarla. Il giovane disoccupato e incensurato era in cura per una sindrome depressiva. Dopo l’omicidio il 24enne ha chiamato i carabinieri della caserma di Vimercate che lo hanno arrestato. Non ha opposto resistente il giovane matricida che davanti al magistrato ha confessato l’omicidio compiuto in pochi minuti. L’aggressione è stata frutto probabilmente di una rabbia repressa esplosa in un impeto furioso tutta ad un tratto.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il giovane matricida preso da un attacco di rabbia improvviso

La donna Fabiola Colnaghi era una vedova di 58 anni aggredita ieri intorno alle 12.30 era in cura insieme al figlio per una sindrome depressiva. Il giovane matricida ora si trova nel carcere di Monza. Il figlio preso dalla furia violenta non è riuscito a fermarsi ed è finito così per uccidere sua madre.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


L’Onu conferma: “L’esercito russo ha commesso crimini di guerra a Bucha”

Terremoto in Bosnia: paura anche in sud Italia