Secondo Mattarella, l’esorbitante aumento del prezzo dell’energia rende “necessaria e urgente una risposta europea all’altezza dei problemi”.

Continuano le stangate in bolletta per gli italiani. Secondo il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l’esorbitante aumento del prezzo dell’energia rende “necessaria e urgente una risposta europea all’altezza dei problemi”. Mattarella continua spiegando che i singoli Paesi “non possono rispondere con efficacia alla crisi”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La guerra tra Russia e Ucraina

Durante il suo discorso, Mattarella ha evidenziato come il conflitto tra Russia e Ucraina “stia mettendo alla prova le nostre coscienze di uomini liberi e desiderosi di pace. Riflettendosi sulle nostre società ed economie“. 

Poi aggiunge: “È fondamentale la puntuale attuazione del Pnrr”. A causa del perdurare della guerra tra Russia e Ucraina, si stanno verificando delle “gravi ripercussioni. E un impatto drammatico sulla vita dell’Europa e del mondo intero”, dice il presidente della Repubblica.

Sergio Mattarella

Durante il Forum European House-Ambrosetti, attraverso un messaggio Mattarella mette in evidenza il fatto che “nel liberarsi dalla dipendenza russa per le fonti di energia, l’Europa è chiamata, ancora una volta, a compiere un salto in avanti in determinazione politica, integrazione e innovazione”.

E continua: “Solo l’Unione europea può intervenire”, in quanto l’Ue è “il solo attore continentale che possa agire per calmierare i prezzi dell’energia. Sostenendo le attività produttive, assicurando i servizi ai cittadini e, al tempo stesso, agendo sul terreno delle energie rinnovabili, confermando concreta solidarietà all’Ucraina”.

L’attuazione dei Piani nazionali di ripresa

La lotta mondiale affrontata per cercare di circoscrivere la pandemia da Covid-19 “è stata occasione di una svolta europea nel segno della solidarietà, della condivisione di rischi e benefici e della progettazione di interventi espansivi orientati all’innovazione, all’economia verde, all’equità sociale, alla crescita di competitività dei sistemi”. Per questo, per Mattarella, la “puntuale attuazione dei Piani nazionali di ripresa e resilienza, che ogni Paese è chiamato a realizzare, è fondamentale”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-09-2022


Crisi energetica, italiani a rischio povertà 

Cassa integrazione contro il caro energia: l’ipotesi del decreto Draghi