Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si prepara alla fine del mandato: “Termina tra otto mesi. Sono vecchio, potrò riposarmi”.

Parlando con degli alunni di una scuola primaria di Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato della fine del suo mandato, in scadenza tra otto mesi. “Io sono vecchio, tra qualche mese potrò riposarmi“, ha dichiarato il Presidente della Repubblica allontanando l’ipotesi di un nuovo mandato.

Il Presidente della Repubblica Mattarella: “Quando mi hanno eletto al Quirinale mi sono preoccupato”

Quando mi hanno eletto al Quirinale mi sono preoccupato perché sapevo quanto era impegnativo il compito“, ricorda il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando con i ragazzi di una scuola primaria di Roma. “Due cose mi hanno aiutato. Ho ottimi collaboratori e soprattutto in Italia in base alla Costituzione non c’è un solo organo che decide ma le decisioni sono distribuite tra tanti organi“.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Sergio Mattarella, “Tra otto mesi il mio mandato termina. Io sono vecchio, tra qualche mese potrò riposarmi”

Sergio Mattarella ha poi parlato della scadenza del suo mandato. “Il Presidente della Repubblica deve conoscere tutti, seguire tutti per poter intervenire con suggerimenti. Ma tra otto mesi il mio mandato di Presidente termina. Io sono vecchio, tra qualche mese potrò riposarmi“, ha dichiarato il Capo dello Stato che di fatto chiude all’ipotesi di un nuovo mandato al Quirinale.

Mario Draghi il nuovo Presidente della Repubblica?

Negli ultimi mesi si sono moltiplicate le voci sul possibile approdo di Mario Draghi al Quirinale come nuovo Presidente della Repubblica. L’ex numero uno della Banca Centrale Europea ha accettato l’incarico di premier dopo la crisi del secondo governo Conte e sicuramente ha rafforzato i suoi legami con il mondo della politica. Fino a questo momento Draghi non ha mai confermato né commentato le voci sul suo futuro tirandosi fuori dalla discussione.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 19-05-2021


L’Associazione Rousseau lascia il Movimento 5 Stelle e nega i dati degli iscritti. Il M5s pronto alle vie legali

Lazio, le linee guida ‘gender’ per le scuole pubbliche. Protesta la Lega, l’ufficio regionale ritira la circolare