Il leader della Lega Matteo Salvini attacca Renzi: “Un pallone gonfiato, un ladro di democrazia. Non lo vota più nemmeno il padre”.

Nel pieno della campagna elettorale in Umbria, Matteo Salvini ha attaccato l’altro Matteo, Renzi. Il leader di Italia Viva e il leader della Lega sono stati i due grandi protagonisti del fine settimana della politica italiana. Il Segretario del Carroccio ha infiammato Roma con una manifestazione che ha chiamato a raccolta oltre 200.000 persone, mentre l’ex Pd ha celebratola nascita del suo nuovo partito alla Leopolda. I due concludono una tre giorni di fuoco con un confronto televisivo a distanza, con Salvini ospite di Giletti e Renzi di Fabio Fazio a Che tempo che fa.

Matteo Salvini attacca Matteo Renzi: “È un pallone gonfiato, un ladro di democrazia Non lo vota più nemmeno il padre”.

In diretta Facebook da Todi, Matteo Salvini ha duramente attaccato Matteo Renzi.

“Matteo Renzi è un pallone gonfiato, un ladro di democrazia. Nemmeno il padre lo vota più. Renzi è uno che definisce Quota 100 un regalo che Salvini ha voluto fare a qualche camionista o agricoltore e vuole cancellarla. Uno che vuole togliere Quota 100 e tornare alla Fornero va curato”.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Matteo Salvini
Fonte foto: Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Il leader della Lega contro Italia Viva: “Questi sono malati di poltronite acuta…”

Nel mirino dell’ex vicepremier c’è anche Maria Elena Boschi: “Ha definito il Pd il partito delle tasse… Ma come? Fino a ieri eri nel Pd? E oggi Renzi fa appello ai membri di Forza Italia. Questi sono malati di ‘poltronite’ acuta. I tg parleranno di Renzi e non dei 200.000 di Piazza San Giovanni“.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 21-10-2019


Alta tensione nel governo, Zingaretti: “Gli italiani non sono c…”

Ultimatum di Di Maio, “Senza il Movimento 5 Stelle non c’è il governo”