Il ministro degli Interni Matteo Salvini vara il piano anti-balordi per la salvaguardia della sicurezza nelle principali città italiane.

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini vara il piano anti-balordi per la tutela delle città italiane contro l’ondata di violenza che ha investito l’Italia.

Il piano “anti-balordi” di Matteo Salvini parte da Firenze e Bologna

I primi tasselli del nuovo piano di Salvini sono le città di Bologna e Firenze prima di allargare il provvedimento alle altre città italiane.

“Darò direttive affinchè simili provvedimenti scattino in tutta Italia. Nessuna tolleranza per degrado e illegalità!”, ha scritto Matteo Salvini sulla propria pagina Facebook.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Matteo Salvini
fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Interdetto l’accesso in alcune zone della città alle persone con una denuncia a carico per spaccio, rissa, lesioni personali e commercio abusivo su aree pubbliche

Il piano anti-balordi, che inizierà con un periodo di rodaggio a Firenze, prevede il ricorso di una sorta di espulsione o squalifica per le persona con una denuncia per spaccio, rissa, lesioni personali, danneggiamento di beni e commercio abusivo su aree pubbliche. A queste persone sarà interdetto l’accesso in alcune zone della città.

Si tratta di una sorta di daspo cittadino varato allo scopo di tenere le persone potenzialmente pericolose lontane dalle zone sensibili delle principali città.

I critici hanno sottolineato come un provvedimento del genere non sia risolutivo ma si limiti semplicemente a spostare il problema nelle periferie delle città.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

La battaglia contro i parcheggiatori abusivi

Matteo Salvini ha dichiarato guerra anche ai parcheggiatori abusivi, una battaglia iniziata a Torino con una serie di blitz che hanno portato all’arresto di diverse persone che controllavano (in maniera illegale) alcuni parcheggi del capoluogo piemontese chiedendo e a volte pretendendo un compenso in denaro.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 12-04-2019


La grave caduta di stile del M5S: Di Maio fa un passo indietro

Europarlamentarie M5s, scelti i 76 candidati