Radio Radicale, Matteo Salvini annuncia sorprese: “Il disagio nel Movimento Cinque Stelle sarà palesato con diversi passaggi dal MoVimento alla Lega”.

Matteo Salvini, nell’intervista a Radio Radicale, anticipa sorprese in arrivo che possono mettere in difficoltà il governo che il leader della Lega vuole far cadere a tutti i costi.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Matteo Salvini annuncia il passaggio di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle alla Lega

“Mettetevi nei panni di chi ha fatto una battaglia nei Cinque Stelle per anni contro quelli del Pd perché erano corrotti e ci si ritrova alleato. Questo crea molto disagio, disagio che sarà palesato con alcune sorprese con dei passaggi verso la Lega”, ha dichiarato Matteo Salvini a Radio Radicale.

Chiara quindi la strategia del Carroccio che sta corteggiando i delusi del Movimento Cinque Stelle nella speranza di sottrarre voti utili ai giallorossi. Come noto il governo viaggia sul filo del rasoio a Palazzo Madama, dove la scissione di Renzi rischia di pesare più del previsto. La sicurezza è che i renziani non rappresentino una garanzia, ma una risorsa da testare di volta in volta.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Il blocco della Lega nelle Commissioni

L’azione di disturbo della Lega è emersa con chiarezza in Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove i lavori sono stati interrotti per le troppe assenze. O meglio, i lavori non sono proprio iniziati per il mancato raggiungimento del numero minimo legale necessario per procedere.

I contrasti nel Pd e nel Movimento 5 Stelle

Alla battaglia leghista si sommano poi le differenze tra il Pd e il Movimento Cinque Stelle. Il tutto senza considerare i conflitti interni al mondo pentastellato, con i ribelli hanno avviato una raccolta firme per cambiare lo statuto per quanto riguarda la nomina del leader.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 25-09-2019


Migranti, rimpatri e porti aperti (a rotazione): cosa cambia con l’accordo di Malta

Stragi mafiose del ’93, indagato Silvio Berlusconi