Matteo Salvini lancia la sfida a Giuseppe Conte: “Sono settimane che chiedo un confronto pubblico, finora non sono stato fortunato”.

Matteo Salvini rilancia la sfida a Giuseppe Conte invitandolo a un dibattito pubblico, magari a Porta a Porta, come accaduto con Renzi. La sensazione è che anche in questo caso la richiesta del leader della Lega sia destinata a cadere nel vuoto. Il Presidente del Consiglio non vuole cadere in quella che considera una trappola del suo ex ministro e non vuole dargli visibilità. E soprattutto non vuole scoprire il fianco in una fase così delicata per il governo.

Salvini lancia la sfida a Conte, “Sono settimane che chiedo un confronto pubblico”

Sono settimane che chiedo un confronto pubblico con Conte: finora non sono stato fortunato. Se accetta vengo qua, quando vuole e quando vuoi, vengo qui […]. Se Conte vuole possiamo fare qui il confronto, una puntata speciale“, ha dichiarato Matteo Salvini durante la registrazione della puntata del Maurizio Costanzo Show.

Matteo Salvini
Fonte foto: Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Il 21 dicembre il congresso della Lega per aggiornare lo statuto

Matteo Salvini ha poi annunciato la data fissata per il Congresso della Lega in occasione del quale sarà modificato lo stato.

“Faremo il congresso il 21 dicembre per aggiornare lo statuto. Siamo nel 2019 ed il fatto che la Lega sia un movimento nazionale mi sembra ormai chiaro ed evidente”.

Salvini, “Aspettiamo che Berlusconi stia meglio, in settimana ci vediamo per chiudere”

Matteo Salvini ha parlato anche del rapporto con gli altri leader del Centrodestra per fare il punto sulle prossime elezioni regionali.

“Dovevamo vederci questa settimana per decidere poi Berlusconi non è stato bene e quindi aspettiamo che stia meglio ma comunque in settimana ci vediamo per decidere e chiudere”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Giuseppe Conte Matteo Salvini News politica primo piano

ultimo aggiornamento: 27-11-2019


Prescrizione, Conte dalla parte del M5s: “Giusto che entri in vigore”. Scontro con il Pd

Commissione von der Leyen, il M5S voterà sì