Maurizio Mannoni stronca la nuova Rai: "Non la riconosco. Sceglierei Mentana e..."
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Maurizio Mannoni stronca la nuova Rai: “Non la riconosco. Sceglierei Mentana e…”

antenna_rai

Un commento piuttosto secco e non certo positivo per la nuova Rai è arrivato da Maurizio Mannoni, storico conduttore di Linea Notte su Rai3.

Riposo forzato per Maurizio Mannoni, storico conduttore di Linea Notte su Rai3. L’uomo ha avuto modo di parlare della sua nuova vita e, ovviamente, anche della televisione di Stato col nuovo ciclo iniziato. Il suo commento non è stato certo positivo sottolineando gli aspetti che sembrano non andare.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Maurizio Mannoni stronca la nuova Rai

antenna_rai

Intervistato da Repubblica, il noto conduttore è parso piuttosto amareggiato e ha dato un commento “da spettatore” alla nuova Rai.

“Come spettatore posso dire che fatico a riconoscere il servizio pubblico“, ha detto Mannoni. “E come me tanti di quelli che incrocio e mi chiedono: ma che cosa sta succedendo?”.

E ancora, parlando di una certa disaffezione del pubblico alla rete di Stato: “È un processo che non è cominciato adesso, ma che i vertici attuali mi pare abbiano aggravato. La fidelizzazione è un’operazione lunga e complessa: troncare di netto con conduttori e programmi che avevano una loro identità, un seguito, un certo appeal può sembrare facile – togli un po’ di roba che c’era prima e ne metti un’altra, badando solo alla fedeltà politica – ma rischi moltissimo”.

Vespa, Mentana e gli altri…

Il discorso del conduttore entra anche nel dettaglio dei presentatori rimasti in Rai in grado di fare, davvero, informazione: “Sceglierei Mentana, Floris, o anche Porro. In Rai, tranne Vespa, accade raramente di vedere qualcosa di non omologato, conduttori di grande personalità. C‘è un appiattimento che gli ascoltatori colgono e perciò cambiano canale. Ormai sono così tante le fonti di informazione che fai presto a perdere il tuo pubblico”.

E nell’ottica di perdere il pubblico: “Si può anche cambiare, a patto di offrire una nuova narrazione con lo stesso appeal e risultati: se la gente ti guarda meno forse quella che proponi è ritenuta insufficiente e distorta. Fossi in loro, qualche domanda sulle scelte fatte per allineare la Rai alla maggioranza di governo, me la farei”.

Di seguito anche un post social che faceva riferimento all’ultima puntata di Linea Notte con il conduttore:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2023 11:38

Stop alle sigarette elettroniche? Rischi per salute e ambiente

nl pixel