Lutto nel mondo del calcio, è morto Mauro Bellugi. Aveva subito l’amputazione delle gambe a cause di complicanze legate al Covid.

È morto Mauro Bellugi, ex calciatore di Inter, Bologna e Napoli, per citare alcune delle squadre più importanti nelle quali ha militato. Nelle ultime settimane l’ex calciatore e commentatore televisivo aveva subito l’amputazione delle gambe, intervento che si era reso necessario a causa del Covid, che ha aggravato una sua malattia del sangue.

Morto Mauro Bellugi: aveva subito l’amputazione delle gambe a causa del Covid, che aveva aggravato una sua malattia

L’incubo di Mauro Bellugi era iniziato lo scorso 4 novembre, quando l’ex calciatore era risultato positivo al Covid. Proprio il nuovo coronavirus era andato ad aggravare il suo quadro clinico, segnato da una grave malattia del sangue. Per questo motivo si era reso necessario l’intervento chirurgico per l’amputazione delle gambe. L’ex calciatore sembrava aver superato la fase critica della malattia, invece è morto nella giornata del 20 febbraio.

Bellugi si trovava in ospedale e aveva iniziato la riabilitazione dopo il delicatissimo intervento al quale si era sottoposto. Nel corso dei giorni sono emerse delle complicazioni che hanno portato poi al drammatico decesso che lascia un vuoto indelebile nel mondo del calcio.

Mauro Bellugi
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Bellugi

La malattia

Con grande forza d’animo Bellugi aveva reagito all’amputazione delle gambe e aveva trovato anche il coraggio di sdrammatizzare, di sorridere.

Metterò protesi come quelle di Pistorius, mi sono informato, così ti supererò nei corridoi degli studi televisivi“, aveva dichiarato Bellugi a Luca Serafini in una intervista a altropensiero.net. “Mi hanno tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Mönchengladbach“.

TAG:
calcio news Inter primo piano

ultimo aggiornamento: 20-02-2021


Chi era Mauro Bellugi, ex difensore di Napoli e Inter

E’ morto Arturo Di Modica, scultore del Toro di Wall Street