A Pescara si indaga sull’esplosione dei contagi. L’accusa ipotizzata è quella di omissione di atti d’ufficio.

ROMA – A Pescara è stata aperta un’indagine sull’esplosione dei contagi registrata negli ultimi giorni. Come riportato da Il Centro, i carabinieri del Nas hanno effettuato dei controlli in Regione, a Pescara e all’Aquila, e in ospedale per acquisire i verbali delle unità di crisi. Il reato ipotizzato è quello di omissioni d’ufficio.

Feste e cene in tutta Italia

Le varianti potrebbero portare nuove restrizioni, ma è alto il rischio di una rivolta sociale. La stanchezza ad un anno dal primo caso in Italia continua a prendere piede nel nostro Paese e sono molte le multe fatte negli ultimi giorni per feste e cene.

In Valle d’Aosta è stata fermata una festa di carnevale. Tra i multati anche il sindaco di Pont-Saint-Martin. Blitz delle forze dell’ordine anche a Pavia per un Single-Party, a Roma e a Napoli. Una situazione destinata a peggiorare nelle prossime settimane. La stanchezza inizia a prendere piede in tutto il Paese e c’è il rischio di una ribellione sociale. Toccherà al premier Draghi, quindi, cercare di trovare una soluzione senza rischiare di portare a proteste importanti da parte dei cittadini.

Polizia
Polizia

A Napoli transenne sul lungomare

Un nuovo weekend con rischio assembramenti in Italia. L’ultimo sabato in giallo per la Campania (almeno per ora) ha portato molta gente in strada e al ristorante.

Il sindaco De Magistris, in accordo con le altre autorità locali, ha dovuto chiudere i lungomare per consentire alle persone di continuare a passeggiare nel rispetto delle norme anti-Covid. Immagini destinate a ripetersi anche nei prossimi giorni viste le temperature più alte rispetto ai giorni scorsi. Anche con il passaggio in zona arancione difficilmente potrà essere un cambio di passo in questo senso anche perché la stanchezza inizia ad essere molta in tutte le persone.


Terremoto vicino Firenze, scossa di magnitudo 3.1

Uccide il figlio di 2 anni e poi si toglie la vita, dramma nel Trevigiano