La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha parlato della crisi di Governo, accusando la sinistra di fuggire dal voto.

La crisi di Governo è l’argomento più caldo dell’ultima settimana: i muri innalzati dal Movimento 5 Stelle rispetto al Dl Aiuti e il malcontento della destra hanno causato un vero e proprio caos a livello politico. Mario Draghi ha rassegnato le proprie dimissioni da premier, ma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha bloccato tutto. Da ciò, siamo in una situazione di stallo da far west. Come si sbloccheranno le cose? Bisognerà aspettare qualche settimana per saperlo. Intanto, i principali esponenti politici stanno commentando la situazione attuale, con toni ben diversi a seconda dello schieramento di appartenenza. Queste le parole della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole della leader di FdI

Appelli, ripensamenti, suppliche e giravolte: per paura di esser sconfitta, la sinistra è disposta a tutto pur di scongiurare il ritorno al voto. Possono fuggire quanto vogliono, arriverà presto il giorno in cui dovranno fare i conti col giudizio degli italiani”. Questo il tweet al veleno di Giorgia Meloni.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La posizione di Berlusconi e Salvini

Intanto, Berlusconi (FI) e Salvini (Lega) sono pronti al voto.  Le “nuove dichiarazioni di Giuseppe Conte – contraddistinte da ultimatum e minacce – confermano la rottura di quel ‘patto di fiducia’. Questo è quanto affermato dal presidente di Forza Italia e dal leader della Lega, alla fine di un incontro a villa Certosa. I due, liquidando il M5S “per la loro incompetenza e la loro inaffidabilità, hanno ribadito la strategia dei due partiti, evidenziando i punti in comune del centrodestra.

I due leader di FI e Lega, “con il consueto senso di responsabilità, hanno dunque concordato di attendere l’evoluzione della situazione politica, pronti comunque a sottoporsi anche a brevissima scadenza al giudizio dei cittadini”. Inoltre, “confermano che sia da escludere la possibilità di governare ulteriormente con i 5 Stelle per la loro incompetenza e la loro inaffidabilità”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-07-2022


I sindaci si mobilitano per Draghi

Renzi: “Crisi di Governo? O c’è Draghi o si vota”