La conversione calcistica della leader di Fratelli d’Italia.

Giorgia Meloni ha sempre rimarcato ad ogni occasione la sua fede giallorossa. Ma in gioventù la leader di Fratelli d’Italia aveva giurato amore eterno ai biancocelesti. Dalle chat di fine anni 90 però emerge che l’attuale romanista sfegatata era in realtà una laziale convinta devota ai biancocelesti. C’è chi si chiede come sia stato possibile questo improvviso ribaltone calcistico da una fede opposta all’altra.

Fino a inizio anni 2000 Giorgia Meloni scriveva “Sempre forza Lazio” nelle conversazioni in cui passava a parlare per ore di calcio sulle chat. La leader di FdI si definiva “Laziale, anzi lazialissima e continuerò ad essere lazialissima” scriveva con faccine e sorrisi. Da quando è entrata in politica però ha cambiato casacca. Pochi anni dopo queste conversazioni nel 2011 già aveva abbracciato la fede giallorossa. Tanto che in quanto ministra dello sport disse ai giovani che vinsero la Coppa Italia nella Lazio del calcio a 5 che erano “l’unica Lazio che si possa tifare”.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Meloni romanista per convenienza

Meloni ha sempre parlato della passione giallorossa come una “fede calcistica nota”. Lo ricorda anche l’esempio del 2015 quando disse che non poteva indossare una maglia della Lazio dopo le polemiche francesi sulla maglia nera indossata dalla Lazio. Meloni commentò la vicenda dicendo: “Vorrà dire che per solidarietà la regalerò a mia madre che, ahimè, è tifosa della Lazio”, scriveva la leader di Fratelli d’Italia.

Secondo molti questo passaggio di fede calcistica è seguito alla sua visibilità politica. La tifoseria laziale, come noto, è molto divisiva molto spesso protagonista di polemiche. Per questo motivo forse la leader di Fratelli d’Italia avrebbe preferito cambiare casacca e protendere per i colori della Maggica molto più vicino al sentimento popolare. Che Meloni abbia scelto la fede romanista solo per convenienza e popolarità è un dubbio sorto a molti. In Italia del resto la fede calcistica è una cosa molto importante e viene presa sul serio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-08-2022


Il patto Azione-Pd fa guadagnare entrambi

Salvini sul ritorno al Viminale: “Vado dove mi vogliono gli italiani”