La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sulla questione Ucraina: “Su Ue e Nato chi non ci sta è fuori, a costo di non fare governo”.

La leader di Fratelli d’Italia nonché futura premier Giorgia Meloni, dopo una giornata politica macchiata dalle dichiarazioni di Silvio Berlusconi sull’Ucraina, la Russia e Zelensky, ha rivisto le sue priorità ribadendo la sua posizione per quanto riguarda il conflitto in Ucraina.

Giorgia Meloni

Le sue parole: “Intendo guidare un esecutivo con una linea di politica estera chiara e inequivocabile. L’Italia con noi non sarà mai l’anello debole dell’Occidente, su questo chiederò chiarezza a tutti i ministri” E continua: “L’Italia è a pieno titolo, e a testa alta, parte dell’Europa e dell’Alleanza atlantica. Chi non fosse d’accordo con questo caposaldo non potrà far parte del governo, a costo di non fare il governo”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La leader: “Politica estera chiara e inequivocabile”

Poi ha sottolineato: “Su una cosa sono stata, sono, e sarò sempre chiara. Intendo guidare un governo con una linea di politica estera chiara e inequivocabile. L’Italia con noi al governo non sarà mai l’anello debole dell’Occidente, la nazione inaffidabile tanto cara a molto nostri detrattori. Rilancerà la sua credibilità e difenderà così i suoi interessi.”

Infine ha concluso: “Su questo chiederò chiarezza a tutti i ministri di un eventuale governo. La prima regola di un governo politico che ha un forte mandato dagli italiani è rispettare il programma che i cittadini hanno votato, scrive ancora Meloni.”

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-10-2022


Conflitti tra Berlusconi e il centrodestra: il motivo della faida 

“Destra non può permettersi figura come lui”: tramonta l’era Berlusconi