Il rinascimento del mercato automobilistico italiano: l'analisi dell'ultimo mese
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il rinascimento del mercato automobilistico italiano: l’analisi dell’ultimo mese

Il rinascimento del mercato automobilistico italiano: l’analisi dell’ultimo mese

Crescita del mercato automobilistico italiano a novembre, i dati sulle immatricolazioni, le preferenze di alimentazione e i segmenti.

Il novembre 2023 ha segnato un momento significativo per il mercato automobilistico in Italia. Con un totale di 139.278 immatricolazioni, si è registrato un incremento del 16,2% rispetto a novembre 2022. Questo trend positivo si inserisce in un contesto più ampio di crescita costante, come evidenziato dal 20,1% di aumento nel numero di autovetture immatricolate nei primi undici mesi del 2023, raggiungendo un totale di 1.455.271 unità.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

I consumatori italiani mostrano una crescente inclinazione verso varie forme di alimentazione per i loro veicoli. Le auto a benzina mantengono una quota di mercato stabile, rappresentando il 27,8% delle immatricolazioni. Al contrario, le auto diesel hanno registrato un calo, attestandosi al 14,7%. Interessante notare la crescente popolarità delle auto ibride, che hanno raggiunto il 38% delle preferenze. Inoltre, le auto elettriche stanno guadagnando terreno, con un aumento significativo nella loro quota di mercato.

auto elettrica
auto elettrica

Il ruolo degli utilizzatori: privati e aziende

I privati continuano a dominare il mercato delle auto, con una quota in crescita del 56,7%. Inoltre, si nota un aumento nelle autoimmatricolazioni effettuate dai concessionari, che ora costituiscono il 10,7% del totale. Il noleggio a lungo termine si conferma una scelta popolare, rappresentando il 24,4% del mercato, mentre il noleggio a breve termine ha subito un lieve calo.

Analisi dei segmenti di mercato

Il mercato automobilistico italiano mostra una varietà nei gusti e nelle preferenze dei consumatori, con una crescita sostenuta in particolari segmenti. Le berline e le SUV di piccole dimensioni (segmento A) stanno conoscendo un buon andamento, mentre le berline e le SUV compatte (segmento B) hanno visto un incremento significativo nella loro quota di mercato. Anche nel segmento delle auto medio-grandi e nell’alto di gamma si registra una crescita, soprattutto per le SUV.

Stellantis continua a mantenere la sua posizione dominante con 41.092 immatricolazioni. Alfa Romeo, Jeep, Opel e Lancia hanno mostrato una crescita impressionante. Il Gruppo Volkswagen segue al secondo posto, mentre il Gruppo Renault si posiziona terzo. Anche il Gruppo Toyota, Nissan e MG hanno registrato incrementi significativi. Tesla, in particolare, ha mostrato una crescita esponenziale, consolidando ulteriormente la sua presenza nel mercato italiano.

Il mercato automobilistico italiano sta attraversando un periodo di trasformazione e crescita, con una chiara tendenza verso la diversificazione nell’alimentazione dei veicoli e una competizione serrata tra i principali costruttori. Questi trend offrono uno spaccato interessante sulle preferenze dei consumatori e sulle dinamiche del mercato in un contesto post-pandemico.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2023 12:46

Alfa Romeo Tonale: la nuova scelta della polizia italiana per la sicurezza stradale

nl pixel