Mercedes Classe A: la berlina della Stella rinnovata nel 2018

Mercedes Classe A: la berlina della Stella rinnovata nel 2018

Nata sul finire degli anni Novanta e rinnovata nel 2018, la Mercedes Classe A abbina lo stile Mercedes ai nuovi motori prodotti dalla Renault-Nissan.

La Classe A è una gamma di berlina prodotta dalla Mercedes-Benz. Nata come monovolume nel 1997, la Mercedes Classe A è giunta nel 2018 alla quarta generazione (W177). Presentata ufficialmente al Salone dell’Auto di Ginevra (dopo le anticipazioni di fine gennaio), viene assemblata in cinque diversi stabilimenti in tutto il mondo, distribuiti tra Germania (Rastatt), Cina, Finlandia, Ungheria e Messico. Il modello si basa sulla concept car presentata dalla Mercedes nell’aprile del 2017, nel corso del Motor Show di Shangai.

Scheda tecnica Mercedes Classe A

La Classe A è una berlina, prodotta in configurazione tre e cinque porte; è lunga 4.420 mm, è larga 1.796 mm ed è alta 1.440 mm con un passo di 2.729 mm. Il modello viene assemblato utilizzando la piattaforma modulare MFA2; le sospensioni variano a seconda della motorizzazione. L’assale anteriore utilizza montati Mercedes-Benz MacPherson a bracci trasversali forgiati mentre al posteriore le sospensioni possono essere ad assale torcente (per le unità meno potenti) o multilink a quattro bracci, con molle elicoidali e ammortizzatori telescopici regolabili a controllo elettronico, per le versioni a trazione integrale.

La Mercedes mette a disposizione sulla nuova Classe A una vasta gamma di accessori di serie. Per quanto riguarda l’abitacolo, la dotazione comprende il volante sportivo in pelle, multifunzione, a tre razze e i sedili anteriori regolabili; il sistema di infotainment offre il sistema multimediale MBUX con funzioni avanzate, un display multimediale da 7” integrato nella plancia e la compatibilità per Mercedes-Benz Link. A questi si aggiungono i fari a LED, il climatizzatore e il kneebag.

Anche sul fronte sicurezza, gli equipaggiamenti sono di ultima generazione: il sistema di assistenza alla frenata attivo emette segnali ottici e acustici prima di un’eventuale collisione e fornisce la servoassistenza in caso di frenata troppo debole. Nel caso in cui il sistema rilevi la possibilità di una collisione senza alcuna reazione da parte del conducente, viene attivata la frenata autonoma che riduce la velocità per evitare o attutire l’impatto; fino a 60 km/h, il sistema riesce ad evitare collisioni con veicoli fermi o pedoni in attraversamento.

Il sistema di rilevamento automatico del limite di velocità mostra i limiti consentiti e legge anche i pannelli integrativi alla segnaletica verticale; “a seconda degli equipaggiamenti” – informa il costruttore tedesco – “il limitatore di velocità, il TEMPOMAT o il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC mantengono la velocità consentita, impostata mediante un tasto al volante”.

Mercedes Classe A
Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz

Motorizzazioni Mercedes Classe A

L’offerta delle motorizzazioni disponibili sulla Classe A si compone di due unità a benzina e una a diesel. In virtù degli accordi tra la Daimler AG e l’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, il conglomerato franco-giapponese fornisce il motore 1.3 a benzina e quello 1.5 a gasolio.

Per quanto riguarda quest’ultimo, si tratta di un 4 cilindri in linea sovralimentato da 1.461 cc di cilindrata in grado di erogare 116 CV a 4.000 giri. Viene abbinato alla trazione anteriore e ad un cambio sequenziale (con possibile funzionamento automatico) a 7 rapporti (il 7G-DCT a doppia frizione). Grazie a questa power unit, la Classe A può superare i 200 km/h di velocità e raggiungere i 100 km/h da fermo in 11 secondi. Il consumo in ciclo misto è di 4.1 l/100 km mentre le emissioni di CO2 dichiarate sono pari a 108 g/km.

Più articolata la gamma di motori a benzina. Il 4 cilindri in linea da 1.3 litri (1.325 cc di cilindrata) viene offerto in tre diverse tarature. La versione base è quella da 109 CV, abbinata alla trazione anteriore ed al cambio meccanico a 6 rapporti, in grado di spingere la Mercedes Classe A fino a 200 km/h e di produrre un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 11 secondi netti. Il consumo di carburante per ogni 100 km percorsi è di 5.5 litri mentre le emissioni inquinanti vengono quantificate in 127 g/km.

La versione A180 della stessa motorizzazione offre una maggiore potenza (136 CV) ma la trasmissione è la stessa. I riscontri prestazionali sono, ovviamente, migliori: 215 km/h di velocità di punta e 9 secondi netti per passare da 0 a 100 km/h. Consumi ed emissioni dichiarati sono identici. La terza taratura della gamma (A200) è la più potente: 163 CV, abbinati alla trazione anteriore e alla trasmissione a sei rapporti; più cavalli comportano prestazioni superiori, così con questa unità la Classe A tocca i 225 km/h di velocità massima e raggiunge i 100 km/h da fermo in sette secondi e mezzo. I consumi (5.8 l/100 km) e le emissioni (135 g/km) sono leggermente più alti.

Il secondo motore a benzina della berlina tedesca è il 2.0 litri. Si tratta di un altro quadricilindrico sovralimentato, declinato in due tagli di potenza. La versione A220 da 190 CV, erogati a 5.800 giri, è associato alla trazione integrale e al cambio automatico; può spingere la Classe A fino a 235 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 7 secondi esatti. Prestazioni più elevate fanno il paio con consumi (6.5 l/100 km) ed emissioni (148 g per km) maggiori. La gamma dei propulsori a benzina si completa con la versione A250, un’unità da 224 CV che fa registrare i riscontri migliori in termini di performance: velocità di punta pari a 250 km/h e scatto da 0 a 100 km/h in 6.5 secondi; questa motorizzazione – che presenta consumi ed emissioni identiche alla versione A220 – è disponibile con entrambi i tipi di trazione.

Tramite il sistema Dynamic Select è possibile scegliere tra quattro diverse modalità di guida: Individual, sportiva, Comfort e ECO. La prima permette di impostare i parametri di guida a proprio piacimento, la seconda è più indicata per uno stile di guida dinamico mentre la modalità ‘Comfort’ offre un settaggio più equilibrato. Infine, la modalità ECO permette di contenere le emissioni, grazie ad un gestione ottimale dell’energia.

Listino prezzi Mercedes Classe A

I prezzi di listino della Mercedes Classe A 2018 dipendono dall’abbinamento tra motorizzazione e allestimento. La berlina tedesca, da questo punto di vista, si pone come un prodotto di fascia medio/alta: l’entry level con motore a benzina 1.3 da 109 CV è acquistabile a partire da 26.680 euro mentre l’allestimento al top della gamma (la versione Premium, spinta dall’unità da 2.0 litri da 224 CV) presenta un prezzo d’attacco di 43.210 euro.

Per quanto concerne i modelli equipaggiati con motori diesel, le cifre non sono molto diverse. L’allestimento base è a listino a partire da 29.900 euro mentre la versione Premium – la più prestigiosa della gamma – costa 34.620 euro.

Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz

Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz

ultimo aggiornamento: 06-08-2018

X