Mercedes partner di Stellantis per le batterie delle auto elettriche. La casa tedesca entra nella ACC.

ROMA – Mercedes partner di Stellantis (e TotalEnergies) per le batterie delle auto elettriche. Come riportato da Il Sole 24 Ore, la casa tedesca ha deciso di acquistare le quote di ACC e diventare azionista paritario di questo gruppo insieme alle altre aziende.

Inoltre, la multinazionale di Stoccarda ha comunicato che fornirà la tecnologia e know-how produttivo del consorzio con l’obiettivo di una capacità produttiva di 120 GWh entro il 2030. Si tratta di un accordo sicuramente importante per rilanciare un settore che sta soffrendo molto in questo periodo di pandemia.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

L’obiettivo di ACC

L’ingresso di Mercedes consente ad ACC di avvicinare il proprio obiettivo di sviluppare e produrre celle e moduli di batterie per le macchine elettriche. Naturalmente si farà molta attenzione alla sicurezza, prestazioni e competitività e garantendo nello stesso tempo una massima qualità e una impronta minima di carbonio.

Nelle prossime settimane ci sarà un intervento di oltre sette miliardi di euro. La creazione del gruppo consentirà l’Europa ad affrontare nel migliore dei modi le sfide della transizione energetica nell’ambito della mobilità. Resta sempre l’obiettivo di garantire sicurezza di approvvigionamento di un componente chiave per l’industria delle auto elettriche.

Macchine
Macchine

Le auto elettriche in continua crescita

Le auto elettriche sono in continua crescita e sicuramente l’entrata della Mercedes nel gruppo ACC potrebbe dare una spinta sicuramente importante. I primi risultati si avranno solamente nei prossimi mesi e si spera di poter aiutare l’Europa nella transizione ecologica.

In futuro questo gruppo potrebbe accogliere anche altre aziende e tutti insieme proveranno a superare il momento difficile del mercato auto per la pandemia e rilanciare un settore che ormai da tempo sta subendo un calo e l’emergenza del Covid ha messo ancora di più le aziende.

ultimo aggiornamento: 26-09-2021


Panasonic, possibile riduzione di oltre mille posti di lavoro

Chip auto: cosa sono e perché sono tanto importanti