Mes, Salvini chiede le dimissioni di Conte. Il premier: "Pronto a chiarire"

Mes, Salvini chiede le dimissioni di Conte. Il premier: “Pronto a chiarire”

Mes, Salvini chiede le dimissioni di Conte: “Se ha firmato deve fare un passo indietro”. La risposta del premier: “Sono sempre pronto a chiarire”.

ROMA – Mes, Salvini chiede le dimissioni di Giuseppe Conte. A margine di un incontro in Toscana il leader della Lega è ritornato all’attacco del premier: “Il Salva Stati ruba ai poveri per dare ai ricchi – ha sottolineato il numero uno di via Bellerio – ruba i soldi ai risparmiatori italiani per finanziare le banche tedesche. Sono i Paesi che stanno meglio che dovrebbero aiutare quelli che stanno peggio“.

E poi si rivolge al presidente del Consiglio: “Se hai firmato qualcosa chiedi scusa e dimettiti. Per questo ho convocato Conte lunedì“.

SALVINI A PORTOFERRAIO (ISOLA D'ELBA – 30.11.19)

Buon pomeriggio da Portoferraio, nella splendida Isola d’Elba, per inaugurare la nuova sede della Lega.Ma quanti siete???Seguiteci 😊

Pubblicato da Matteo Salvini su Sabato 30 novembre 2019

Salvini: “Il premier che parla con minacce e querele mi fa tristezza”

L’ex ministro dell’Interno è tornato anche sulle possibili querele da parte del premier Conte: “Io sono alla quinta indagine per sequestro di persona, ormai le colleziono. Non mi fanno paura le denunce men che meno le minacce. L’unica cosa è che mi fa tristezza un presidente del Consiglio che parla con minacce e querele“.

E aggiunge: “Speriamo che il weeknd porti consiglio. Mi aspetto che il presidente del Consiglio dica la verità. L’Europa era e può ritornare un grande sogno ma non in mano a qualche burocrate. Questo trattato per come è modificato espropria la democrazia e sovranità il Parlamento e soprattutto il risparmio degli italiani. Non esiste“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/

La replica del premier Conte

Non si è fatta attendere la replica del premier Conte: “Non sarà una battaglia ma solo un’informativa doverosa al Parlamento. Come sapete la sovranità appartiene al popolo però i parlamenta rappresentano il popolo e quindi mi confronterò, informerò. Mi è stato chiesto e sarà sempre così“.

Sono pronto – conclude – a chiarire, dialogare e informare il Parlamento. E questo il presidente del Consiglio lo farà sempre quando ci sarà bisogno“.

ultimo aggiornamento: 01-12-2019

X