Da Francoforte arriva il messaggio alla probabile futura leader del governo italiano.

La condizione economica italiana, con la guerra in corso e l’inflazione alle stelle, dipende sempre più dalla Banca centrale europea. Ma per attivare lo “scudo” anti-spread c’è bisogno di determinate condizioni. Ovvero, si attiverà solo se l’eventuale tensione sui titoli di stato non sarà stata provocata da scelte del nuovo esecutivo. Un dato da tenere a mente per Giorgia Meloni o chiunque sarà il futuro premier.

In arrivo il nuovo aumento del tasso di sconto della Bce dopo quello di luglio. Per paesi come Italia, Spagna e Portogallo e i Balcani questo aumento non ha senso se l’inflazione europea è determinata dai prezzi dell’energia soltanto e non da una reale crescita dell’economia. I cosiddetti falchi però non vogliono dar loro retta. Germania, Austria, Olanda e i paesi scandinavi optano per la linea dura. Al centro di questo scontro c’è la Francia insieme alla presidente Lagarde.

Christine Lagarde BCE
Christine Lagarde

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il messaggio al futuro governo italiano

In tutto questo c’è lo scudo anti-spread che sarebbe una protezione del debito pubblico per evitare che i tassi sui nostri Btp diventino insostenibili. Ma questo verrà in soccorso a Roma solo in alcuni casi, quindi può dimenticar di fare affidamento allo scudo in ogni caso e qualsiasi cosa accada. Lo scudo si attiverà solo se il governo “si comporterà bene”. Se lo spread salirà per colpa di scelte italiane che si discostano dalle indicazioni di Francoforte la Bce non attiverà la protezione.

Il futuro governo quindi dovrà rispettare gli impegni presi con il Pnrr e con la Commissione europea non portare a squilibri macroeconomici eccessivi. Il messaggio alla leader Meloni è arrivato in modo molto chiaro seppur in maniera informale. Su questa linea, la presidente di Fratelli d’Italia sembra aver recepito il messaggio opponendosi a qualsiasi scostamento di bilancio. Giorgia Meloni sembra aver calmato anhe la sua intenzione di modificare il piano, sottostando sempre al volere della Commissione Ue.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-09-2022


Cosa potrebbe accadere con le Pensioni: Quota 41 o ritorno alla Fornero?

Se Putin chiude i rubinetti il Piano Cingolani potrebbe non bastare