Volete acquistare un condizionatore portatile ma non sapete quale scegliere tra i vari modelli in commercio? Ecco i nostri consigli.

Come si fa a combattere il caldo estivo quando si è caso? La risposta che in molti si danno a questa domanda è: con i climatizzatori. Non sempre però è possibile installare nella propria abitazione quelli fissi (che generalmente sono anche più costosi), ecco allora che un’ottima soluzione alternativa è rappresentata dai condizionatori portatili. Ma qual è il miglior condizionatore portatile che si può trovare sul mercato e compare? Se ve lo state domandando siete arrivati nel posto giusto: ecco i nostri consigli.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Condizionatore portatile: come funziona?

Per prima cosa vediamo come funzionano i condizionatori portatili. Esattamente come i climatizzatori fissi aspirano l’aria calda presente nell’ambiente e la riemettono fredda. I vantaggi nello scegliere questi climatizzatori possono essere di natura economica (costano meno) e pratica, in quanto possono essere spostati da una stanza all’altra.

Condizionatore portatile
Condizionatore portatile

Ovviamente ci sono anche degli svantaggi nello scegliere questo tipo di climatizzatori rispetto ai condizionatori fissi: sono infatti meno potenti e, a meno che non abitiate in un monolocale, non riescono a rinfrescare tutta la casa ma solamente la stanza in cui si trovano.

Miglior condizionatore portatile: quale scegliere?

Ma quali sono i parametri da valutare al momento della scelta su quale condizionatore portatile acquistare? In questo caso le dimensioni non sono di certo secondarie. Anzi. Considerando che probabilmente lo utilizzerete in stanze di piccole dimensioni e che magari lo potrete anche spostare da una stanza all’altra, va considerato lo spazio che occupa.

Ovviamente, assicuratevi anche che sia dotato di ruote in modo da poterlo spostare facilmente e chiedete anche informazioni su quanto sia lungo il tubo di scarico (in genere raggiungono al massimo 1,5 metri di lunghezza). Infine, il parametro più importante è quello della potenza.

Se la stanza a cui è destinato il climatizzatore è entro i 10 metri quadri, basta un climatizzatore con una potenza di 5.000 Btu/h, Se la stanza ha una superficie dai 10 ai 25 metri quadri serve un condizionatore con una potenza di 9.000 Btu/h. Per le stanze di grandezza compresa tra i 25 e i 40 metri quadri è consigliabile acquistare un condizionatore di 12.000 Btu/H.

Informatevi infine sull’impatto ambientale e sui consumi, per noi rischiare anche di trovarvi brutte sorprese in bolletta.

I migliori condizionatori portatili

Pinguino De’ Longhi: è probabile il più famoso condizionatore portatile. Acquistarlo si rivelerà certamente un’ottima scelta per quel che riguarda i consumi ma anche per l’efficenza. E’ inoltre dotato di un comodo display touch per regolare la temperature.

Electrolux EXP26U538HW Chillflex Pro 10: è da molti considerato il miglior condizionatore portatile in commercio. Oltre a bassi consumi, bassissimo impatto ambientale, ottima efficenza, ha tra i suoi punti di forza l’avere anche la funzione riscaldante (cosa che il Pinguino De’ Longhi non ha).

Olimpia Splendid Dolceclima compact 10P: se cercate un climatizzatore portatile di piccole dimensioni ma che allo stesso tempo sia anche potente, questo è quello che fa per voi. Compatto, maneggevole e anche molto efficiente.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-05-2022


Ecco i migliori condizionatori fissi

Come affiancare due fogli Excel all’interno del programma