Milan, Adli: "Ibrahimovic mi diceva, taci e lavora"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan, Adli: “Ibrahimovic mi diceva, taci e lavora”

Yacine Adli

La straordinaria ascesa di Yacine Adli al Milan: dall’impegno costante sotto la guida di Zlatan all’affermazione in campo.

Yacine Adli vive una stagione di rilievo con il Milan, dimostrando una crescita significativa rispetto ai soli 140 minuti giocati l’anno precedente. Il centrocampista, ex Bourdeaux, ha saputo guadagnarsi la fiducia del tecnico Pioli grazie a un impegno costante e una maturazione notevole.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Yacine Adli
Yacine Adli

L’arrivo e la sfida

Arrivato a Milano da giovane promessa del Bourdeaux, Adli si è subito trovato a confrontarsi con la realtà di un club storico come il Milan. “Ero giovane ed esposto, ma molto maturato,” racconta Adli, sottolineando l’impatto che l’ambiente rossonero ha avuto sulla sua crescita personale e professionale. Nonostante le difficoltà iniziali, tra cui la necessità di migliorarsi in difesa e la forte concorrenza nel ruolo di trequartista, Adli non ha mai perso la fiducia in se stesso.

La svolta

Adli evidenzia come la determinazione e l’intensità negli allenamenti siano stati fondamentali per mantenere alto il proprio livello. Nonostante non fosse incluso nella lista della Champions League, il suo impegno non è mai venuto meno, allenandosi anche individualmente per essere pronto ad ogni opportunità.

L’estate avrebbe potuto segnare una svolta diversa per Adli, ma il dialogo con la dirigenza e l’allenatore Pioli ha rafforzato la sua posizione nel team. La fiducia riposta in lui e le parole di incoraggiamento di figure carismatiche come Zlatan Ibrahimovic hanno giocato un ruolo cruciale. “Taci e lavora, il momento arriverà,” gli diceva Zlatan, parole che Adli ha fatto proprie trasformandole in realtà.

Adli non dimentica di menzionare l’influenza positiva di compagni e ex compagni, in particolare l’ammirazione per Olivier Giroud, esempio di determinazione e perseveranza. Questi modelli hanno contribuito a forgiare il carattere e la mentalità vincente di Adli, oggi punto di riferimento nello spogliatoio del Milan.

La storia di Yacine Adli al Milan è un esempio emblematico di come lavoro, determinazione e la guida di figure ispiratrici possano trasformare le sfide in opportunità, portando alla luce il vero talento di un giocatore.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2024 19:17

San Siro: arriva la notizia per Inter e Milan

nl pixel